Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 22/04/2019, 16:12

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 15:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
Paddy.......alici in savor... quante arenate nel fango in quell'edizione...e qualche antenna rimasta appesa sui fili attraverso il canale.
Tra le cose che dovrebbero averti dato c'è un paiolo mobile che può essere alzato e appoggiato sulla trave di poppa e fissato a due asole vicino all'ingresso dalla tuga, fatto per realizzare un piano unico tra le due panche del pozzetto su cui montare una tenda per aumentare i posti per dormire.

P.s. il teck del ponte è costituito da una foglia molto sottile, agire con carta abrasiva moooolto fine e lavare con decappante teck wonder. Io davo poi parecchie mani di olio di lino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 16:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/10/2016, 8:44
Messaggi: 130
Località: Roma
franco ha scritto:
Paddy.......alici in savor... quante arenate nel fango in quell'edizione...e qualche antenna rimasta appesa sui fili attraverso il canale.
Tra le cose che dovrebbero averti dato c'è un paiolo mobile che può essere alzato e appoggiato sulla trave di poppa e fissato a due asole vicino all'ingresso dalla tuga, fatto per realizzare un piano unico tra le due panche del pozzetto su cui montare una tenda per aumentare i posti per dormire.

P.s. il teck del ponte è costituito da una foglia molto sottile, agire con carta abrasiva moooolto fine e lavare con decappante teck wonder. Io davo poi parecchie mani di olio di lino.


No, il pagliolo mobile non c'è. Peccato, perché mi sembra una soluzione interessante. Dal libretto del carrello ho visto, però, che ci sono stati due proprietari tra te e me.
Credevo che la parte superiore della tuga fosse in mogano. Richiede parecchia manutenzione al momento. Terrò conto di quanto dici.
Ma in cabina non c'è mai stato un pagliolo sul fondo?
Grazie per intanto!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 18:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
No in cabina non c'è il paiolo di fondo, ma vidi a suo tempo che la cuccetta di sinistra, lato ingresso era stata ridotta per far posto ad un frigorifero.
La barca non aveva impianto luce distribuito per lo scafo, ma solo un regolatore di carica e due batterie da 1,9A in contenitore avvitato sotto il tambucio estraibile, che dalla parte esterna corrispondeva al pannello fotovoltaico da 20W.......più che sufficiente per le mie esigenze....vedi in proposito tutte le discussioni tra paddy e margutte.
Attenzione: il pannello di coperta in compensato marino di mogano è strutturale, a suo tempo la parte esterna della tuga aveva perso di rigidità, in ultimo stava crepandosi anche il gelcot. Così dopo un lungo sospiro ho tagliato la tuga, separato la parte superiore, incollato nuove ordinate in legno (rovere) proprio come una tuga classica, riempito di materiale isolante gli interspazi tra ordinata e ordinata e posto ( sempre come si fa sulle costruzioni classiche) un foglio di mogano da 8mm impreziosito con il teak. se devi agire su queste pari puoi carteggiare e pitturare del colore che più ti aggrada come si fa per i normali scafi in legno. Non rimuovere la copertura perché ti troveresti con le strutture interne. l'albero è posizionato su un longherone in teck che aumenta la robustezza dell'appoggio e è sollevato di qualche cm, necessari a permettere l'abbattimento verso poppa( una vota tolto il tambucio estraibile), senza che contrasti con parti dello scafo. Una capretta allo specchio di poppa e si cala giù con la drizza della randa, mollando solamente le sartie di quanto basta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 19:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/10/2016, 8:44
Messaggi: 130
Località: Roma
Grazie, Franco!
Domani vado al rimessaggio e cerco di fare qualche foto relativamente a punti su cui ti chiederò un parere. Soprattutto non capisco bene se è danneggiato il piede dell'albero nel punto in cui passa il perno che fa da cardine per abbatterlo.
A presto. :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 22:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/10/2016, 8:44
Messaggi: 130
Località: Roma
franco ha scritto:
Attenzione: il pannello di coperta in compensato marino di mogano è strutturale, a suo tempo la parte esterna della tuga aveva perso di rigidità, in ultimo stava crepandosi anche il gelcot. Così dopo un lungo sospiro ho tagliato la tuga, separato la parte superiore, incollato nuove ordinate in legno (rovere) proprio come una tuga classica, riempito di materiale isolante gli interspazi tra ordinata e ordinata e posto ( sempre come si fa sulle costruzioni classiche) un foglio di mogano da 8mm impreziosito con il teak.


Un bel lavoro quello che hai fatto alla tuga! Lo dico da figlio di un Maestro d'Ascia.
Pensa che avevo creduto fosse una caratteristica dei primi modelli del Microchallenger. E la persona da cui ho acquistato la barca riteneva che la copertura in legno avesse solo una funzione estetica e si potesse togliere. Ora purtroppo è piuttosto rovinata, soprattutto il bordino che gira tutt'attorno alla copertura in mogano. Comunque farò delle foto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 22:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/10/2016, 8:44
Messaggi: 130
Località: Roma
Anzi una foto già ce l'ho, fatta dal precedente proprietario. Eccola.


Allegati:
Coperta Eta Beta.jpg
Coperta Eta Beta.jpg [ 327.37 KiB | Osservato 2258 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 07/03/2017, 23:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/10/2016, 8:44
Messaggi: 130
Località: Roma
In alcuni punti il sottile strato in teak ormai non c'è più e si vede il mogano sotto...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 08/03/2017, 12:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
Ho avuto per una decina d'anni questa barca e non ho avuto problemi oltre quello indicatoti (Coperta tuga) adesso leggo da quanto mi scrivi che ha avuto 2 proprietari nel giro di 5 anni.......mi sorgono delle perplessità che richiedono verifiche.

1) a prua della chiglia basculante c'è una copertura in plastica fissata con silicone, sotto la quale ci sono i bulloni ed i perni. Controllerei in che stato sono.
2) dopo aver versato un poco di olio nel bicchiere esagonale della maniglia per la chiglia prova a muoverla. sul tamburo del comando c'è un fermo costituito da una piastrina di acciaio avvitata che fa da contrasto al lavoro di discesa. togliendolo si può spingere la chiglia dal basso sollevando anche la vite e la chiocciola di sollevamento (l'olio scorre dal bicchiere sulla vite). Questa funzione garantisce anche gli urti accidentali della chiglia su fondo.
3)togliendo la barra del carrello su cui va ad appoggiare la chiglia e trovando una fossa adeguata su cui stazionare il carrello, provare tirare fuori tutta la deriva.
4) una volta il primo a cui la vendetti mi disse che dopo alcune operazioni sul tambucio, le guide facevano filtrare acqua all'interno ( mai avuti simili problemi). Non l'ho più sentito, credo abbia risolto il problema da se. Controlla.
5) che motorizzazione ha adesso? io nell'ultimo periodo avevo un Mecury 6,5Hp. La poppa è molto sensibile ai pesi del motore ( si flette in avanti ed indietro se pesa troppo) controlla se ci sono segni di fatica nel pozzettino tra ponte a foro di scarico. Con quattro persone entra un poco d'acqua del foro di scarico ( è sempre stato così) dovuto all'abbassamento linea di galleggiamento. Cosa è quel tacco di legno sull'esterno della poppa, dal lato apposto all'attacco del motore? non ricordo di averlo messo.
6) il rollafiocco è formato da asta con guida ricavata dai sistemi a tende avvolgibili. La centratura dello strallo è risolta con un tubo in naylon per alta pressione. Controlla che sia integro, controlla anche che in prossimità delle impiombature non ci siano trefoli rotti sullo strallo. Dovuti principalmente allo sfregamento dell'occhiello di testa. Il fiocco va inserito nell'allargamento praticato verso il basso della guida e va accompagnato per tutto il lavoro di infieritura. Resta un poco di catenaria non risolvibile anche tirando il paterazzo.
7) il timone e rastremato male verso il bordo di uscita, forse è stato rotto da un colpo d'elica per una manovra errata. Provare la resa e se non buona , piallare tutta la striscia di mogano sino all'acacia e mettere una nuova parte, larghezza da prendere nella parte alta del timone ( dove finisce la rastrematura) ed andare dritto sino in fondo. rifilare il bordo d'uscita se no il timone diventa più duro e meno efficace. ( provare per credere)
8) carrello: cosa sono quegli stracci sui piantoni su cui appoggia la barca? una volta c'erano quatto plafoni in gomma che aderivano allo scafo come stasalavandini. Quando la barca staziona, su carrello, e ci avori sopra aggiungi dei tacchi in più sotto la chiglia. i piantoni sono di posizione parecchio larghi e fiaccano lo scafo.
9) visto lo stato attuale della coperta, piallerei a angolo il bordino esterno ( portando via tutta la parte ormai brutta) finire con fondo per legno e pittura colorata a finire. Il piede dell'albero aveva già un foro ormai deformato che usavo solo come riscontro senza sottoporlo troppo a sforzi diagonali o altro. Ho visto delle manovre rimandate in pozzetto che non avevo messo, credo che siano le borose.


Forse adesso ti ho messo in apprensione, ma meglio perdere un poco di tempo in più ora che durante le ferie in mare.
P.S. come si dice in queste circostanze.......... sempre a disposizione per ogni chiarimento


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 09/03/2017, 17:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/10/2016, 8:44
Messaggi: 130
Località: Roma
Non ho trovato la copertura in plastica a prua della cassa di deriva, ma penso che i perni siano quelli che ho fotografato. La foto si riferisce al lato di dritta, ma anche quelli di sinistra si presentano nelle stesse condizioni e mi sembra che vadano bene.
Ieri non avevo con me l'olio e non ho eseguito la lubrificazione del bicchiere del comando della deriva, ma non ho capito quale è la piastrina di acciaio che fa da fermo (allego foto).
Allego poi altre due immagini, una della base su cui poggia il piede dell'albero e una del piede stesso. La base mi sembra ancora valida, non così il piede che penso debba essere cambiato.
Chiedo lumi.
Il fuoribordo è un Mercury a quattro tempi, da quattro cavalli che pesa Kg. 25. Penso che non dovrebbe sollecitare troppo lo specchio di poppa.
Sempre sullo specchio di poppa, il tacco di legno dovrebbe essere stato messo dal secondo proprietario e il terzo ritiene che sia stato fatto forse per migliorare la stabilità della scaletta.
Della pala del timone manca effettivamente una "fetta"; proverò intanto a rastremare il bordo di uscita e vedremo quale sarà la resa.
L'ultimo proprietario prima di me, il terzo, non utilizzava l'avvolgifiocco e si è fatto fare dalla Eurosail una randa e un genoa con i garrocci da usare quindi sullo strallo senza canaletta. Al momento non so ancora bene che fare; se far modificare questo genoa, nuovissimo, per usarlo con l'avvolgifiocco, o se rinunciare alla comodità dell'avvolgifiocco.
Gli stracci sulle selle del carrello li ha messi il terzo proprietario, che teneva la barca a terra e ogni volta la varava e alava con una gruetta. Questo comportava uno sfregamento sull'opera viva che danneggiava la vernice; le imbottiture, piuttosto morbide, dovrebbero preservare la vernice, ma credo che l'appoggio sia meno stabile e alla fine del viaggio da Mestre a Ladispoli, la barca era leggermente inclinata su un fianco.
Grazie, Franco, per la tua precisione e disponibilità! ;)


Allegati:
P_20170308_171037.jpg
P_20170308_171037.jpg [ 1.57 MiB | Osservato 2220 volte ]
P_20170308_165714.jpg
P_20170308_165714.jpg [ 1.88 MiB | Osservato 2220 volte ]
P_20170308_165351.jpg
P_20170308_165351.jpg [ 1.44 MiB | Osservato 2220 volte ]
P_20170308_165223.jpg
P_20170308_165223.jpg [ 1.36 MiB | Osservato 2220 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carrello per barca con wc
MessaggioInviato: 09/03/2017, 17:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
albero....in effetti l'anello di fermo è proprio rotto....quelle due viti che sporgono sono frutto del lavoro di aggiunta manovre rinviate......se non trovi il piede nuovo puoi lasciare lo stesso utilizzando le viti che sporgono per fissare una piastra inox con foro per vincolare l'albero allo scafo, magari se studi un poco trovi anche la soluzione per aiutarti nell'abbatuta.

Dalla parte esterna quei bulloni della deriva, compaiono a prua dell'angolo di rotazione, guarda se sono ancora integri.

su la foto della maniglia comando deriva si vedono due fori, la piastrina era fissata li.

I fiocchi con i garrocci sono di forma differente dai fiocchi avvolgibli (specialmente i genoa), hanno più pancia e la base eccede oltre la forma dell'avvolgibile (ovvero quando lo giri sull'avvolgifiocco si arrotolano anche sul tamburo) io soprassederei su questa conversione.

Io sulla mia ho i garrocci e riesco a governare lo stesso. Nel corredo che aveva la barca c'era anche un Solent ( o fiocco olimpico) anche questo con infieritura per la canaletta, farei mettere i garrocci a questo.......magari lo troverai utile durante qualche sventolata, sostituirlo non è poi così difficile, le misure sono contenute.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it