Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 09/08/2020, 18:47

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 21/05/2020, 14:58 
Non connesso

Iscritto il: 20/05/2020, 13:26
Messaggi: 15
dato che ne sapete, ma per il peso barca si guarda dislocamento o peso a vuoto?
il dislocamento include anche il peso massimo dei passeggeri che si possono portare,no? e chiaramente sul carrello non si portano.

Dislocamento standard
è un termine specifico definito dal Trattato navale di Washington del 1922[2][3]. È definito come il dislocamento della nave con equipaggio e rifornimenti al completo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 21/05/2020, 15:14 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12974
Località: Arese
Il dislocamento è il peso dell’acqua spostata, comprende quindi tutto anche il carico.
Il peso dichiarato dal costruttore è solitamente lo scafo nudo. Circa il 20% in meno di quello effettivo.
Il Viko 20, 590 kg, ne pesa 8/900.
Il First 21, 1000, arriva a 1200/1300


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 21/05/2020, 15:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2011, 13:02
Messaggi: 1163
Località: ASIAGO
Posso solamente dirti che tra il Nova ed il Viko: ci sono moltissime barche .... quasi 2 metri dove scegliere

_________________
Diego
Skype : diego3c


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 21/05/2020, 16:51 
Non connesso

Iscritto il: 20/05/2020, 13:26
Messaggi: 15
Paddy ha scritto:
Il dislocamento è il peso dell’acqua spostata, comprende quindi tutto anche il carico.
Il peso dichiarato dal costruttore è solitamente lo scafo nudo. Circa il 20% in meno di quello effettivo.
Il Viko 20, 590 kg, ne pesa 8/900.
Il First 21, 1000, arriva a 1200/1300


grazie, ma quindi per capirci se ho un carrello che porta 1200, quale valore della barca devo guardare per capire se la posso carrellare su quel carrello?
non il dislocamento giusto? devo solo capire il peso reale, che è più basso del dislocamento, per verificare che il carrello la sostenga in sicurezza?

se mi fermano cosa vogliono vedere oltre alla portata rimorchio che deve essere inferiore uguale al peso rimorchiabile?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 21/05/2020, 17:02 
Non connesso

Iscritto il: 20/05/2020, 13:26
Messaggi: 15
Zembo ha scritto:
Posso solamente dirti che tra il Nova ed il Viko: ci sono moltissime barche .... quasi 2 metri dove scegliere


se hai/sai di qualcosa in vendita mi fai una cortesia.
grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 21/05/2020, 22:31 
Non connesso

Iscritto il: 23/12/2019, 0:40
Messaggi: 43
Ciai Gardel,
sei indeciso fra... due estremi.

il mio consiglio e' quello di leggere ancora un po' su siti come questo e su qualcun'altro, e sopratutto dei blog che hanno dei richiami con gli aspetti piu'pratici e di vita vissuta.

Fra quelli che mi hanno davvero illuminato mi vengono in mente:

https://lamiabarcabrezza22.myblog.it/
e
https://naviko23.wordpress.com/

Fissa poi i punti irrinunciabili (per esempio: la famigerata presenza del famigerato "cesso" :lol: ; al riguardo di questo considera anche che rinunciando a questo in favore al piu' di un chimico -che poi tutta 'sta differenza non c'e'- aumenti in modo geometrico il numero dei modelli papabili e la vivibilita' -comunque non enorme- sottocoperta).

Fissa poi il budget.

Verifica cosa puoi portare con la tua auto. Se hai una berlina i pesi massimi saranno fuori portata. Considera che, se vuoi alare da solo o se pianifichi trasferte lunghette (oltre una manciata di chilometri) la macchina potrebbe soffrire e, ancor di piu', non essere all'altezza di varo e -sopratutto- alaggio da scivoli meno che ideali.
Sopratutto, come dice Paddy (che ne sa a Pacchy), a parte i barchini piu' piccoli potrebbe valere la pena di fare manovre con gru.

Passa le notti battendo gli annunci di vendita.

Incrocia tutti i punti precedenti.

In genere e' un algoritmo che si ripete ricorsivamente piu' volte, in genere mettendo e togliendo il "cesso", alzando il budget, ipotizzando cambio auto (a volte anche il cambio moglie...), tornando sui propri passi.

Per me sono stati di massimo aiuto il leggere le esperienze degli altri su vari tipi di carrellabili, con equipaggi piu' o meno numerosi e con uscite piu' o meno analoghe a quelle che farei io.

Aver visto alcuni barchini dal vivo e' stato poi altrettanto illuminante.
Alla fine ho preferito qualcosa di piu' piccolino, che si sta rivelando molto piu' gestibile ed economico di qualcosa anche soltanto di poco piu' grande.

Secondo me:
- usare sempre la gru preserva molto barca e carrello (e frizione, se hai una berlina) ed e' il fattore che apre ai modelli grandicelli a cuor leggero
- per il campeggio nautico un 18' o 20' e' facile e invoglia
- barchini piu' grandi fanno felici le famiglie (fino a quando non invitano alla richiesta da parte della moglie del - l'ho gia' accennato ?- famigerato "cesso" e alla perdita di 1.5 metri cubi di sottocoperta).

Ruiguardo i pesi: le FFOO non si accaniscono di certo con le famiglie che vanno a zonzo con la barca a rimorchio, ma se hanno sentore che si e 'al limite con i pesi, o il carico e' meno che fatto e fissato bene etc., la prima cosa che fano prima di aprire bocca (e di farla aprire a te) e' portarti ad una pesa pubblica, e a far testo saranno i pesi stampati sullo scontrino.

Per questo nella valutazione dei carichi consiglio di fare bene i conti, e di non andare al limite che' magari si sfora perche' non si e' considerato il fuoribordo o il serbatotio dell'acqua o...).

Buona scelta.

G.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 22/05/2020, 7:49 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12974
Località: Arese
Gianluca-70 e sarei io a sapere a pacchi?
Relazione perfetta! :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 22/05/2020, 12:22 
Non connesso

Iscritto il: 23/12/2019, 0:40
Messaggi: 43
Miiii ! Che emozione: un complimento da parte del Capitano !
Mho' vado gongolando tutto il giorno ! :)
Avrei dovuto scrivere meglio: "Paddy ne sa a Pakky".

Poi devo ammettere, come dicevano in Bloom County :"non c'entro niente io: e' che alla fine sono solo cose che ho gia' subi'to in prima persona ! ". :oops:

Gardel, ripeto: da quanto dici aspetteri un attimo e spendererei tempo per vedere i blog e i report.
Sopratutto farei molte passeggiate per i Marina: a guardarle dal vero ci si rende conto molto di piu'. Chiedi il piu' possibile, anche a chi non sta vendendo: spessissimo ai circoli le persone hanno piacere di intrattenersi e raccontare, e gli armatori di queste barche sono fra quelli piu' disponibili e affabili che troverai nell'intero settore nautico.

Approfitto per aggiungere che, pafrtendo con approccio minimal e con i vincoli cui accenni: gia' per due persone e un bimbo (ma anche tre persone di famiglia) un micro secondo me gia' incontra i parametri cui hai accennato all'inizio. Non e' una reggia, ma e' davvero la quint'essenza del carrellabile economico: vai in giro praticamente ovunque, vari e ali praticamente ovunque anche da solo (con un po' di aiuto e di attrezzatura: anche da spiaggia), bastano una macchina medio-piccola e un carrello monoasse, lavoretti ridotti all'osso per i modelli piu' semplici spendendo poco (lettaralmente: "che di meno non si puo' "), si campeggia in semplicita' per pochi giorni con equipaggi affiatati (WC chimico, si cucina su fornelletto...), in un marina ti infili dappertutto e rischi che non ti facciano pagare, mentre se ti ridossi arrivi praticamente in spiaggia o comunque in zone dove scendi che hai l'acqua sotto il ginocchio.

Poi, permettetemi di sfatare 'sta storia del WC: secondo me ha senso se ci si puo' muovere dentro, starci almeno qusi in piedi e se i sono un lavandinetto decente e una doccetta. Diversamente il chimico e' altrettanto efficiente, e ANCHE DI PIU' perche'... se scappa un'emergenza improvvisa quando si e' all'ormeggio in un marina si puo' usare (il WC marino no, anche se se ne vedono di certe...), mentre in navigazione su uno scafo da 5 a 7 metri usare il bagno comunque non e' ne' divertente ne' semplice (su un 10m ok, ma su un 6m e' un box poligonale dove non si sta in piedi, non si sta seduti, non si sa dove appoggiarsi e non si sa dove reggersi).
Se si e' in tanti, di nuclei famigliari differenti e con signore a bordo posso capire la necessita' di questa "coperta di Linus", ma sono situazioni piu' comuni su barche ben piu' grandi.
La signora che stavo per sposarmi diceva che non sarebbe mai potuta andare su un camper perche' non poteva andare in giro portandosi la cacca dietro. Lei ora va in giro per alberghi internazionali tutti uguali, mentre io vivo giorni e vedo panorami che non ce ne sono due uguali (vabbe': quando lavoro e crisi Covid lo permettono...).

insomma: io prendero' (non ce l'ho ancora) un chimico proprio perche' mi avete ammorbato.
Perche' diversamente: "il bagno per il bagno" secondo me non ha senso.

Oooh. Alla fine l'ho detto ! :lol:

Barche piu' grandi permettono il WC marino un cucinino migliore e un po' di comfort in piu'.
Pero' e' inutile girarci intorno e sperare in botte piena, moglie ubriaca... e conto dell'oste pagato: lo spazio vivibile (secondo me) inizia dagli 8 metri, la marinita' necessita di lunghezze anche superiori e di chiglia fissa, e questi parametri implicano un FORTE stacco sulle necessita' in termini di trasporto (carrello biasse ?), alaggio (direi: praticamente sempre da gru), tempi di preparazione (alberatura piu' impegnativa...), costi di gestione (del carrello e della macchina che non possono essere al limite);

Ancora: ho letto che hai l'idea di "spostare" le zavorre rimovibili: tutto si puo' fare se necessario, ma se si comincia cosi' alla fine ho paura che possa diventare una roulette russa. Se tutto si limitasse a spostare le zavorre sarebbe una manna: il fatto che quello e' uno punto che hai previsto fra i tanti che -non preoccuparti: e' una certezza- ti ritroverai davanti in fila nell'uso reale.

Ricorda: tutto quell che si prevede con la barca -budget, pesi, tempi, costi, impegni, difficolta'...- nella realta' si... moltiplica per un fattore che in genere va da 1.5x a 5x .

Per incoraggiarti devo ammettere che ANCHE il piacere che poi arriva risulta SEMPRE moltiplicato rispetto a quello che si pensava.
E te lo dice uno che sta ancora armeggiando con il rigging in attesa di poter andare in acqua!.

Quindi, Gardel: vai col tango !

G.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 22/05/2020, 14:12 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 14/11/2009, 10:10
Messaggi: 4413
Località: un romano tornato al mare!
Allora:
- primo, c'è la seconda versione, quella del vignaiolo: botte piena, moglie ubriaca, e... uva alla vigna!
- secondo, io sarò il secondo a farti i complimenti; che non è poco, visto che qui più d'uno ha definito 'rampogne' i miei interventi;
- terzo, seguito del secondo: iltuo post sta benissimo qui, ma propongo che per la prima volta nella storia di questo forum se ne faccia copia, sic et simpliciter, e sia postato .... dove sanno tutti: nel... "cesso"!

Adesso l'ho detto anch'io... :P

_________________
Buon Vento!
Alberto
________________________________________________
Il più bello dei mari è quello che non navigammo (N. Hikmet)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: NOVA 713 Vs Viko 20
MessaggioInviato: 23/05/2020, 10:27 
Non connesso

Iscritto il: 20/05/2020, 13:26
Messaggi: 15
Gianluca-70 ha scritto:
Ciai Gardel,
sei indeciso fra... due estremi.

il mio consiglio e' quello di leggere ancora un po' su siti come questo e su qualcun'altro, e sopratutto dei blog che hanno dei richiami con gli aspetti piu'pratici e di vita vissuta.

Fra quelli che mi hanno davvero illuminato mi vengono in mente:

https://lamiabarcabrezza22.myblog.it/
e
https://naviko23.wordpress.com/

Fissa poi i punti irrinunciabili (per esempio: la famigerata presenza del famigerato "cesso" :lol: ; al riguardo di questo considera anche che rinunciando a questo in favore al piu' di un chimico -che poi tutta 'sta differenza non c'e'- aumenti in modo geometrico il numero dei modelli papabili e la vivibilita' -comunque non enorme- sottocoperta).

Fissa poi il budget.

Verifica cosa puoi portare con la tua auto. Se hai una berlina i pesi massimi saranno fuori portata. Considera che, se vuoi alare da solo o se pianifichi trasferte lunghette (oltre una manciata di chilometri) la macchina potrebbe soffrire e, ancor di piu', non essere all'altezza di varo e -sopratutto- alaggio da scivoli meno che ideali.
Sopratutto, come dice Paddy (che ne sa a Pacchy), a parte i barchini piu' piccoli potrebbe valere la pena di fare manovre con gru.

Passa le notti battendo gli annunci di vendita.

Incrocia tutti i punti precedenti.

In genere e' un algoritmo che si ripete ricorsivamente piu' volte, in genere mettendo e togliendo il "cesso", alzando il budget, ipotizzando cambio auto (a volte anche il cambio moglie...), tornando sui propri passi.

Per me sono stati di massimo aiuto il leggere le esperienze degli altri su vari tipi di carrellabili, con equipaggi piu' o meno numerosi e con uscite piu' o meno analoghe a quelle che farei io.

Aver visto alcuni barchini dal vivo e' stato poi altrettanto illuminante.
Alla fine ho preferito qualcosa di piu' piccolino, che si sta rivelando molto piu' gestibile ed economico di qualcosa anche soltanto di poco piu' grande.

Secondo me:
- usare sempre la gru preserva molto barca e carrello (e frizione, se hai una berlina) ed e' il fattore che apre ai modelli grandicelli a cuor leggero
- per il campeggio nautico un 18' o 20' e' facile e invoglia
- barchini piu' grandi fanno felici le famiglie (fino a quando non invitano alla richiesta da parte della moglie del - l'ho gia' accennato ?- famigerato "cesso" e alla perdita di 1.5 metri cubi di sottocoperta).

Ruiguardo i pesi: le FFOO non si accaniscono di certo con le famiglie che vanno a zonzo con la barca a rimorchio, ma se hanno sentore che si e 'al limite con i pesi, o il carico e' meno che fatto e fissato bene etc., la prima cosa che fano prima di aprire bocca (e di farla aprire a te) e' portarti ad una pesa pubblica, e a far testo saranno i pesi stampati sullo scontrino.

Per questo nella valutazione dei carichi consiglio di fare bene i conti, e di non andare al limite che' magari si sfora perche' non si e' considerato il fuoribordo o il serbatotio dell'acqua o...).

Buona scelta.

G.


beh allora sono a buon punto, ho pensato a tutto quello che citi, tranno cambio moglie dato che è lei quella con la patente nautica :-)
complimenti per la narrazione, perfetta :-)

In realtà sono 2+ anni che vago alla ricerca della barca giusta, ma sono nell'ultimo paio di mesi mi sono avvicinato al mondo delle carrellabili perchè siamo arrivati alla conclusione che per il tipo di vita e di vacanza sembra la soluzione migliore considerando anche i contro in termini di vivibilità. (quasi mai andiamo due volte nello stesso posto).
a parte il tema assoluto dei costi è anche un tema di spesa sensata, pagare 2500€/anno di posto barca (più chiaramente i costi di gestione/manutenzione) per usare una barca (un 27-28 piedi magari) 3 mesi in liguria (posto più vicino) con sempre e solo i soliti 4 posti a portata per un weekend è poco motivante per noi.

sto vedendo alcuni viko in questi giorni, ne ho visto uno praticamente nuovo del 2011, che mi piace davvero molto.
Ho avuto anhe modo di provarne uno con 11-13 nodi di vento e si muoveva bene (5+ nodi da gps), ma aveva delle vele particolari con 19mq vs i 16 standard. Con le sue vele originali i 5 nodi non li vede vero?

ho una domanda, questo scalino che si vede nella foto è frutto di una riparazione al perno o è così dalla nascita? L'armatore l'ha presa usata e non sa rispondermi.
Se fosse una riparazione fatta bene come sembra, sarebbe solo un potenziale problema in meno alla deriva, giusto?

grazie ancora.


Allegati:
1.JPG
1.JPG [ 70.36 KiB | Osservato 451 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it