Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 24/08/2019, 13:37

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 04/04/2018, 23:01 
Non connesso

Iscritto il: 27/03/2018, 2:37
Messaggi: 14
Località: Padova
Buona sera a tutti!
Apro questa discussione per chiedere a chi di barche ne sa più di me (tutti) qualche consiglio....
stavo valutando l'acquisto della mia prima piccola barca, e non potendo permettermi la spesa annuale di una darsena sono orientato ad una carrellabile varabile da scivolo (abito a un'oretta di macchina da Venezia).
La mia prima preferenza sarebbe il Viko 20, ma il prezzo di vendita medio è ancora troppo alto,
sarei quindi orientato al Bisso two che sul mercato si trova sui 4500 € compreso di carrello.
Mi piacciono questi due modelli perchè mi serve una sufficiente abitabilità interna ed un bagno separato (variabile imprescindibile che apprezzo personalmente e che inoltre mi viene imprescindibilmente richiesta :lol: ).
La utilizzerei come camperino marino nei weekend.
Per avere il bagno separato sul bisso vorrei aggiungere una paretina leggera col fai da te....

Volevo superare il problema del bulbo con questo carrello basculante, pensate possa ovviare al problema dell'altezza maggiorata di 20 cm sul carrello a causa della presenza del bulbo nella fase di varo su scivolo?
Immagine

Altra cosa, chi ha tutt'ora o ha avuto questa barca, mi sa indicare quanto tempo necessita il varo e quanto tempo necessita l'armo della barca (issare l'albero, le vele ecc..)?

Ringrazio già da ora chi gentilmente mi potrà dare dei consigli,
buona serata a tutti
Mirko

_________________
Mirko


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 05/04/2018, 8:19 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12687
Località: Arese
Discorso complesso e pieno di argomentazioni soggettive. Proviamo, ma che sia chiaro è il mio parere.

Per non scoraggiarti, ti avviso che ti elenco per lo più i difetti:
- il costo di acquisto NON è dominante, ogni risparmio per età e mancanza di attrezzature andrà a ricadere sulle spese annuali.
- il bisso e il Viko sono totalmente diversi per destinazione d'uso: il primo NON ha deriva mobile, ma movimentabile, non la alzerai per spiaggiare; il secondo non è adatto a navigazioni impegnative, ma perfetto invece per la laguna.
- non credo sia realistico ricavare il bagno in un bisso, meglio lasciar perdere e limitarsi al wc chimico in un gavone facendo uscire tutti alla bisogna.
- entrambe sono molto difficili da varare da scivolo, salvo trovare il luogo, la motrice e il carrello perfetto. Il risparmio rispetto ad una gru, magari trovando una convenzione, per i realistici 10/15 movimenti l'anno non giustifica la spesa per un carrello attrezzato e il rischio; in inverno o quando non la usi potrai comunque portarla a casa.
- se è difficile in generale con la deriva retrattile con bulbo il varo da scivolo è quasi impossibile.
- preparare la barca per il varo/alaggio e trasporto NON richiede pochi minuti, può apparire banale, ma le operazioni sono molte, alcune critiche e altre tediose oltre che lunghe. Soprattutto se fa caldo. In due persone da barca imbragata per il trasporto a barca in acqua pronta ci vogliono almeno due ore molto di più se considero le molte attrezzature che ho a bordo io: alberare, timone, motore, pannello solare, connessioni elettriche, reinfilare le borose, circuiti drizze e scotte, salvagente, parabordi, vele, ...

Per la prima esperienza allargherei gli orizzonti anche ad altri modelli e non penserei al trasporto cercando un ormeggio magari un po' scomodo ma a buon mercato, dopo un anno o due si potrà, eventualmente, aggiustare il tiro con una barca più adatta. A Chioggia e a Mestre ci sono buoni posti dove lasciare la barca, nella seconda, al polo nautico, molte barche in vendita o utilizzabili dai soci per provare e capire.
Sempre per iniziare, proverei, anche senza comprarla l'Alpa 550 (R18), non ha bagno, non c'è nemmeno spazio per dormirci, ma ha comportamenti e manovre simili ad un classe Micro (Viko 20 è in questa categoria) e ci si può fare un'idea.

Oltre a questo avrei molto altro da dire, ma meglio iniziare così anche capendo quali sono le aspettative.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 06/04/2018, 12:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3231
Riguardo il bagno, ti invito a consultare le migliaia di pagine scritte su questo forum e non mi dilungo oltre... :(

Per il resto concordo con paddy sui tempi di alaggio varo. Anch'io ero convinto che fosse una cosa fattibile in we e c'è chi lo ha fatto: Se Lorenzo ha voglia ti parlerà della sua esperienza, però finisce che non ti vien neanche voglia di metterla in acqua perché troppo laborioso il processo.
Giorgio ricorda sempre che è fondamentale la semplicità di armare una barca e anche le operzioni più banali dopo un po' diventano una scocciatura.

All'inizio anch'io mi sono incocciato su pochi modelli perché pensavo non esistessero barche carrellabili, ma poi mi si è aperto un mondo.
Spulcia il forum: è pieno di proposte, critiche e suggerimenti per barche, barchine e barchette.
E' importante che distingui tra carrellabile e trasportbilie in primis.

Del Bisso so che è un disegno un po' superato, però Archi ti può raccontare quacosa.
Del Viko, Paddy è un profeta, fidati di quello che ti dice, ma leggiti bene anche tutte le altre barche.

...e non avere fretta.

Mai pensato ad un catamarano?

Se non sono invadente di quale zona sei?

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 06/04/2018, 16:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2878
Località: (UD)
Innanzitutto.... in quanti sareste sulla barca?

jympsy ha scritto:
Buona sera a tutti!
La mia prima preferenza sarebbe il Viko 20, ma il prezzo di vendita medio è ancora troppo alto,
sarei quindi orientato al Bisso two che sul mercato si trova sui 4500 € compreso di carrello.

guarda che un viko si trova anche per 5.500 €...
https://www.subito.it/nautica/viko-20-b ... 869266.htm

e tra una barca con 30 anni sul groppone ed una che ne ha solo una decina ce ne passa...
jympsy ha scritto:
Mi piacciono questi due modelli perchè mi serve una sufficiente abitabilità interna ed un bagno separato (variabile imprescindibile che apprezzo personalmente e che inoltre mi viene imprescindibilmente richiesta :lol: ).


lasciami indovinare: le donne...... :roll:

jympsy ha scritto:
La utilizzerei come camperino marino nei weekend.
Per avere il bagno separato sul bisso vorrei aggiungere una paretina leggera col fai da te....

Pensa bene all'utilizzo che ne farai.
ci sono barche fatte per esser vissute all'esterno e barche per esser vissute sottocoperta.
Perche' il bisso ad esempio ha un pozzetto minuscolo per favorire gli ambienti interni...
Significa che di giorno quando vorrai stare all'aperto per goderti la giornata al mare, sarai costretto a stringerti in un pozzetto sacrificato...
a meno che tu non sia particolarmente basso non c'e' neppure un angolino per distendersi lungo a prender sole...

In una barca piccolina avere un bagno "separato" e' come ti ha gia' detto Paddy difficile...
rischi che in quel bagnetto fai fatica ad entrarci, inoltre rovini anche l'abitabilita' del resto... e per cosa?
E' veramente molto piu' semplice far uscire tutti quando c'e' bisogno di utilizzare il WC chimico.
(non ti preoccupare... uscirebbero comunque... subito dopo... :mrgreen: )

Noi quando usciamo in barca, raramente ci fermiamo sottocoperta...
Viviamo all'aperto.
Sottocoperta si va solo la sera.. o quando sei troppo "cotto" dal sole... e per quello bastano le classiche quattro cuccette. Niente altro.

Lo so, l'idea del camperino e' allettante.. ma conti alla mano... non serve e ha piu' difetti che pregi (per chi vive in laguna un weekend).

inoltre c'e' l'aspetto laguna e bassi fondali... una chiglia basculante e' quasi d'obbligo...

Per assurdo potrebbe essere meglio un LIMIT TCI, dove hai una piattaforma prendisole per i tuffi all'esterno... e un paio di cuccette sottocoperta (volendo ti stringi e ci dormi anche in 4.. per una notte...)
con una pancia piatta ... (deriva rientrante completamente)
un albero che sollevi e piazzi con una mano...
peso complessivo 350Kg... facilmente gestibile da carrello...

te lo porti a casa per circa 2000€ senza grossi investimenti...

In alternativa se vuoi "crescere" un po come dimensioni ci sono tutti i micro.
Qui c'e' una lunga discussione tra bisso two e micropomo
viewtopic.php?f=4&t=3523


jympsy ha scritto:
Volevo superare il problema del bulbo con questo carrello basculante, pensate possa ovviare al problema dell'altezza maggiorata di 20 cm sul carrello a causa della presenza del bulbo nella fase di varo su scivolo?

anche qui.. concordo con Paddy, il varo da scivolo con bulbo e' quasi impossibile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 06/04/2018, 18:45 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12687
Località: Arese
guru70 ha scritto:
guarda che un viko si trova anche per 5.500 €...
https://www.subito.it/nautica/viko-20-b ... 869266.htm



Deve essere quello di Piero, un gioiellino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 07/04/2018, 1:29 
Non connesso

Iscritto il: 27/03/2018, 2:37
Messaggi: 14
Località: Padova
Vi ringrazio per le vostre preziose indicazioni, effettivamente mi devo dedicare un po' allo studio, questo weekend mi darò alla lettura del blog per avere un po' di spunti.
L'idea dello stile camperino è stuzzicante infatti però si, la realtà potrebbe essere diversa dalle aspettative, ci devo riflettere e fare qualche uscita concreta con barche papabili, senza dubbio è imprescindibile che sia carellabile. In barca saremo: io solo oppure in 2, raramente saranno uscite in 3 o 4....

Ho visto il viko di cui mi avete passato il link, ma aggiungendo un carrello.... Si arriva a 7000.... Per me un po' troppo per ora.... Però vi ringrazio per aver pensato a me ; )

Ora do una letta al link di confronto che mi avete passato ;) chissà che sia di ispirazione!
Buonanotte e a presto! :)

_________________
Mirko


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 07/04/2018, 17:09 
Non connesso

Iscritto il: 27/03/2018, 2:37
Messaggi: 14
Località: Padova
Eccomi qui, ho riletto la discussione proposta da guru70, e Nexus non parla male del bisso, ho trovato poi questo video....

https://m.youtube.com/watch?v=5nQ3ZlFv8dA

Il varo non sembra impossibile da questo video, questo è dovuto secondo voi allo scivolo adatto?

L'utilizzo della barca per me sarebbe come dicevo per lo più in due massimo tre persone , ma per armamento sarei da solo la maggior parte delle volte....quello che mi piacerebbe capire è se le tempistiche elevate per l'armo del bisso sono tali per mancanza di astuzie nella progettazione dell'attrezzatura tipo mancanza di albero incernierato ecc...?

Per quanto riguarda il pozzetto invece credo che solo una prova in mare mi farà capire se è sufficiente, mi devo attrezzare!

Che voi sappiate c'è qualcuno nel blog che possiede un bisso two?

_________________
Mirko


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 07/04/2018, 18:57 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12687
Località: Arese
Guardando il filmato c'è qualcosa che non va il bisso ha deriva retrattile, ma sotto ha il bulbo che sporge, i rulli sono troppo bassi perché ci sia, probabile sia stato modificato.
In ogni caso tutto è possibile, ho visto varare da scivolo anche barche con il bulbo fisso è sufficiente costruire due slitte e un invaso su ruote e far scivolare tutto in acqua.
In uno e nell'altro caso ci vuole lo scivolo perfetto, certo tu andrai sempre nello stesso posto quindi potresti costruire tutti apposta.

C'è un utente del forum che ha il bisso, ma non scrive da lungo tempo, provo a sentirlo e vedo se può intervenire.
E se vai a Mestre al polo nautico san giuliano di bisso e Viko ne trovi quanti ne vuoi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 08/04/2018, 7:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3231
archi ha avuto il bisso e sicuramente qualcosa può dire.
Non so se Paddy si riferisse a lui

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Bisso two il ritorno
MessaggioInviato: 08/04/2018, 7:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3231
credo che la cosa migliore sia farti un giro. Moltissime delle convinzioni che abbiamo a terra poi svaniscono in mare.
Credo che Giorgio o Mauvira possano introdurti o farti conoscere qualcuno a San Giuliano. E' un ambiente molto cordiale e marinaresco. Merita di farsi un giro.

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it