Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 16/04/2021, 1:57

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 66 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 07/06/2011, 20:58 
Non connesso

Iscritto il: 24/05/2011, 11:42
Messaggi: 56
Località: Fertilia
Ciao a tutti!
Dopo essermi presentato approfitto di questa sezione per sviscerare meglio alcuni interessanti argomenti che sono fuoriusciti dal "ritrovamento" di un (credo ben datato) Micropomo che mi sta strizzando l'occhio.
Al momento è a terra, in entrambi i sensi! Questo i ha consentito di scattare alcune foto agli esterni, inizialmente non mi fidavo a salirci su, in un secondo momento l'ho fatto sospendere dalla gru e mi sono avventurato a conoscerlo anche dentro.
Prima di tutto, ecco una foto di poppa (in basso), la prima che ho scattato, notare a piastra sinistra del paterazzo e delle volanti... E' piegata a causa di un fortunale che ha mandato a zonzo gli ormeggi galleggianti.
La resina tuttavia in quel punto è robusta e anche se ha sagomato con la sua forma l'ammaccatura della piastra è ancora sana (!!!)...
Ma vedremo altri lavoretti fatti dal tempo e dal genio umano...


Allegati:
Commento file: lato sx
P1030025.JPG
P1030025.JPG [ 1.49 MiB | Osservato 5650 volte ]
Commento file: Poppa
P1030024.JPG
P1030024.JPG [ 1.46 MiB | Osservato 5650 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 07/06/2011, 21:08 
Non connesso

Iscritto il: 24/05/2011, 11:42
Messaggi: 56
Località: Fertilia
Nella prima foto si può vedere un altro risultato del tornado che è passato sul porto; la giunzione scafo coperta è ammaccata ed elgantemente ritoccata in modo quasi impecettibile con stucco metallico... Finesse d'autres temps!
Ovviamente no c'è solo questo e in basso allo stesso colpo c'è una delaminazione decisa ma che si può riprendere e fortunatamente abbastanza circostanziata.
Nella seconda foto si vede come l'invaso in dotazione alla barca (che il proprietario mi lascerà in caso d'acquisto) ha sicuramente bisogno di essere adattato al Micropomo, visto il lavoro assurdo che fa sull'opera viva, una cosa che mi ha fatto sospettar e della salute della stessa!


Allegati:
Commento file: Delaminazione
P1030048.JPG
P1030048.JPG [ 1.39 MiB | Osservato 5642 volte ]
Commento file: lato dx
P1030034.JPG
P1030034.JPG [ 1.22 MiB | Osservato 5643 volte ]
Commento file: appoggio invaso
P1030033.JPG
P1030033.JPG [ 1.31 MiB | Osservato 5648 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 07/06/2011, 23:13 
Non connesso

Iscritto il: 24/05/2011, 11:42
Messaggi: 56
Località: Fertilia
Dopo la perizia esterna e dopo aver picchettato e "auscultato" un po' tutto lo scafo ho messo la barchetta sulle cinghie della gru per poter salire a bordo e entrare in cabina.
La flessioni si sono sistemate in fase di issaggio, e ho tirato un primo respiro di sollievo.
Lo scafo appare comunque abbastanza messo bene ma, in certi punti è... flessibilissimo... :o
Allegato:
P1030050.JPG
P1030050.JPG [ 1.51 MiB | Osservato 5640 volte ]

Ragazzi il mio 505 è molto più rigido!!!

Ed ora eccoci in cabina...
Allegato:
Commento file: cabina
P1030056.JPG
P1030056.JPG [ 1.54 MiB | Osservato 5640 volte ]

Nella foto vedete gli attacchi dei candelieri in tuga... Direi ben sovradimensionati ma anche un po' asimmeterici.
Poco male se si considera che li vorrei eliminare, però non sono tanto belli (non è opera di cantiere, secondo me si tratta di un rimaneggiamento)
Allegato:
Commento file: attacco candeliere
P1030058.JPG
P1030058.JPG [ 1.5 MiB | Osservato 5640 volte ]

Le lande, quelle delle sartie alte.
Allegato:
Commento file: landa dx
P1030059.JPG
P1030059.JPG [ 1.47 MiB | Osservato 5640 volte ]



Mi sembrano leggerine... :|
Allegato:
Commento file: landa sx
P1030061.JPG
P1030061.JPG [ 1.46 MiB | Osservato 5640 volte ]


-------------------

Ma rimanendo in cabina vorrei focalizzare l'attenzione sul problema visualizzato a prua, in chiglia.
Ebbene lì ho trovato dei panetti di ghisa, me lo aspettavo e avevo sentito parlare addirittura di 70 Kg!
Con l'umidità la ghisa ha gonfiato e qualcuno ha abbattuto la resina che la inscatolava.
L'operazione è stata eseguita con un apriscatole forse, ma fin li nulla di male forse, però avrebbero fatto bene anche a chiudere l'apertura che si presenta così.
Allegato:
Commento file: chiglia
P1030052.JPG
P1030052.JPG [ 1.31 MiB | Osservato 5637 volte ]

Allegato:
Commento file: chiglia 2
P1030054.JPG
P1030054.JPG [ 1.37 MiB | Osservato 5637 volte ]

Allegato:
Commento file: chiglia 3
P1030055.JPG
P1030055.JPG [ 1.49 MiB | Osservato 5637 volte ]


Pensavo qui di spazzolare la ghisa in vista e poi richiudere tutto con una bella "colata" di resina.
Voi che avete più esperienza su queste piccole barchine cosa ne pensate?
Ovviamente chi conosce la barca mi può essere particolarmente d'aiuto! ;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 07/06/2011, 23:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 3213
Località: (UD)
Fiuuuu.... :?
fortuna che l'opera viva ha ripreso la sua forma...

per i panetti in ghisa.... questo e' quel che farei io.
io li tratterei ben ben con un convertiruggine.. A bagnomaria per un paio di giorni....
In assenza di 20 l di convertiruggine (acido ossalico) che ti costano un patrimonio puoi usare acido citrico che trovi in agraria per uso alimentare in sali.. meglio se mescolato ad ammoniaca per portare il pH piu' o meno neutro... ( si formano sali di citrato.. Ottimi sequestranti)
da sciogliere in acqua calda e lasciar agire per un bel po.... Poi risciascquo abbondante...
La ruggine si trasforma diventando nera ed inattaccabile (per un bel po').
A quel punto, asciugato tutto meticolosamente...
resinata finale a sigillare..

occhio sempre quando si usano prodotti chimici.. Eh...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 08/06/2011, 8:30 
Non connesso

Iscritto il: 05/11/2009, 18:02
Messaggi: 3741
Di lavori da fare ce ne sono tanti, se non sono indiscreto "how much"? :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 08/06/2011, 8:42 
Non connesso

Iscritto il: 24/05/2011, 11:42
Messaggi: 56
Località: Fertilia
Francesco ha scritto:
Di lavori da fare ce ne sono tanti, se non sono indiscreto "how much"? :?


Nessuna indiscrezione figurati.
L'annuncio diceva tremila. Siamo arrivati a 'na piotta e mezzo (1500) solo perchè per mille lo avrebbe regalato alla lega navale (per farlo distruggere con metodo, visto che hanno appena regalato, a loro volta, un bel Tempest, quindi non so cosa se ne facciano del Micro).
.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 08/06/2011, 8:58 
Non connesso

Iscritto il: 24/05/2011, 11:42
Messaggi: 56
Località: Fertilia
guru70 ha scritto:
Fiuuuu.... :?
fortuna che l'opera viva ha ripreso la sua forma...

E' stata la prima cosa che ho fissato mentre la gru portava su il Micro, era il primo passo decisivo per un eventuale acquisto.
Certo che un proprietario che ha anche un invaso che non si prende la briga di adattare le sella alla SUA barca...
Pensa che c'era un chiodo che usciva dal legno (dell'invaso) e che sfiorava l'pera viva rischiando di bucarla proprio in prossimità dei gavoncini stagni (per cui avrei dovuto aprire tutto!).
Un sottile rimprovero per le condizioni di alaggio l'ho anche fatto...

guru70 ha scritto:
per i panetti in ghisa.... questo e' quel che farei io.
io li tratterei ben ben con un convertiruggine.. A bagnomaria per un paio di giorni....
In assenza di 20 l di convertiruggine (acido ossalico) che ti costano un patrimonio puoi usare acido citrico che trovi in agraria per uso alimentare in sali.. meglio se mescolato ad ammoniaca per portare il pH piu' o meno neutro... ( si formano sali di citrato.. Ottimi sequestranti)
da sciogliere in acqua calda e lasciar agire per un bel po.... Poi risciascquo abbondante...
La ruggine si trasforma diventando nera ed inattaccabile (per un bel po').
A quel punto, asciugato tutto meticolosamente...
resinata finale a sigillare..

occhio sempre quando si usano prodotti chimici.. Eh...


Ragazzi mi sto sentendo in debito! :D
Guru consigli comunque di dare una spazzolata alla ghisa? Immagino di si, tanto male non farebbe.
Nessuna controindicazione per l'uso dell'acido citrico sulla vetroresina e sul gelcoat interno?
Mi sapresti dire le percentuali di dosaggio fra acido citrico (ho già escluso il convertiruggine) e l'ammoniaca?
Forse comunque le quantità di prodotto non sarebbero così elevate... 20 litri sembrano anti, a meno che non sia necessario avere una certa abbondanza di prodotto come sto immaginando ora... :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 08/06/2011, 17:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 3213
Località: (UD)
Gonzo ha scritto:
Ragazzi mi sto sentendo in debito! :D


l'avevo gia' riferito a luca1962 .. tipicamente il micropomo e' a pagamento.. il resto qui e' un piacere fornirlo..

Gonzo ha scritto:
Guru consigli comunque di dare una spazzolata alla ghisa? Immagino di si, tanto male non farebbe.


si, si ... assolutamente, dove riesci...

Gonzo ha scritto:
Nessuna controindicazione per l'uso dell'acido citrico sulla vetroresina e sul gelcoat interno?


l'acido citrico (E330) non e' cosi' agressivo anzi.... il citrato di ammonio (E380) che si ottiene mescolando anche l'ammoniaca ancora meno... il risultante dopo il trattamento sara'... Citrato ferrico di ammonio (E381) solubile in acqua e Citrato Ferrico (insolubile) che passiva il ferro.
come vedi tutti quanti sono "integratori alimentari" normalmente utilizzati negli alimenti...

il ferro cosi' trattato diverra' bruno/nero (il ns amico E381) e lo strato superficiale dovrebbe proteggere da ulteriori ossidazioni per un po'..
La vetroresina tornera' bianca splendente. Le macchie di ruggine spariscono.

ti diro' la verita'...
i miei panetti e la vetroresina/gelcoat interno hanno gia' subito il trattamento... senza problemi di sorta...
io non ero nelle condizioni della tua, avevo notato un rigonfiamento e una piccola crepa nella vetroresina da cui trafilava un segno di ruggine...
Nel dubbio... immaginando (ora ne ho piena conferma) che ci fossero due panettoni di ferro li sotto, ho preferito riempire tutto il gavone di acqua e citrato ( acido citrico+ammonicaca => citrato di ammonio) assicurandomi cosi' che il composto arrivasse dappertutto...

la parte difficile e' risciaquare... svuota tutto... riempi di nuovo di acqua dolce.. svuota di nuovo... e via... un bel po di volte...
alla fine ho fatto asciugare bene sfruttando la capillarita' dei rotoloni asciugatutto...

A proposito, fatti i debiti conti con le dimensioni di quei pani.. effettivamente i nostri 70-80 Kg ci stanno...

Gonzo ha scritto:
Mi sapresti dire le percentuali di dosaggio fra acido citrico (ho già escluso il convertiruggine) e l'ammoniaca?

io ho fatto a spanne con una strisciolina di carta tornasole per controllare il PH .. che deve essere leggermente basico ( 8-9 )

facendo a memoria...
in 10 litri: 0,5 kg di acido citrico + 0,5l di ammoniaca del supermercato...
l'importante e' che il composto sia caldo... 50-60 gradi... (non di piu'..)

Gonzo ha scritto:
Forse comunque le quantità di prodotto non sarebbero così elevate... 20 litri sembrano tanti, a meno che non sia necessario avere una certa abbondanza di prodotto come sto immaginando ora... :?


ripeto, io avevo messo a bagnomaria tutto il gavone.. tanto per esser sicuro che filtrasse dappertutto anche dove non si vede...
se te ne bastano meno.. meglio...

anzi, se ti occorrono pochi litri puoi pensare di acquistare un prodotto apposta tipo il REMOX al brico (costa qualcosa tipo 10 € al litro..)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 08/06/2011, 19:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2010, 16:35
Messaggi: 361
Località: barlassina
chapeau a tutti !

io non riesco a essere mai cosi 'critico' quando compro una barca , ed e sicuramente uno sbaglio :(
tendo a fidarmi.... altro sbaglio

e comunque con consiglieri come questi,,, i lavori saranno capolavori !

un BRAVISSIMI a tutti !

per uqanto riguarda la 'elasticita' del fonod del micropomo e una cosa che aha me ha levato il sonno per diverso tempo
pne ho visto qualcuno e ho dovuto constatare che sono tuti cosi....

pero prova che ti riprova quando la barca e in acqua non si evidenziano fenomeni 'strani' pe ruqanto ho visto io...

e di onde e di sberle ne ho prese tantissimo con il micro...
compreso gqualche bella grattata sui bassi fondali della laguna veneta

_________________
le piccole barche... fanno grandi i Capitani !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Continuiamo a parlare di Micropomo?
MessaggioInviato: 08/06/2011, 20:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2011, 13:02
Messaggi: 1165
Località: ASIAGO
Gonzo , .... scusami per la franchezza , per 1000€ la faceva distruggere con metodo ?????
hai valutato quanto ti verranno a costare le riparazioni ???
le fai tu o ti affidi a un cantiere ???? ,
poi , è in ordine con albero , vele , sartiame ed accessori tipo : bozzelli , winc , stopper , strozzascotte , arridatori (COSTOSISSIMIIIII solo ad elencarli ho fatto più di 2000€ ) ..... o devi rifare anche questi ???
1500€ di barca e 1500€ per sistemarla ci sei dentro , ma se la stima è superiore MMMMHHH ...ti piace il micropomo , guardati intorno ,con 4-5000€ ne hai in ottime condizioni !!!
magari con anche il motore !!!

_________________
Diego
Skype : diego3c


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 66 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it