Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 21/07/2024, 0:49

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 24/07/2014, 19:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/08/2011, 19:33
Messaggi: 961
Località: Cuneo
- Ho capito che tu sei per farla paro paro a quella vecchia che ho già. Però scusa, quando hanno fatto la randa in stazza per andare ai campionati di classe, ci saranno ben andati col renetta? E quindi con l'albero da otto metri? Io pensavo che fossero stati attenti a fare la randa in stazza per quell'albero, mentre pensavo che la randa per il sette metri fosse decisamente più piccola delle regole di classe, no?
- Quindi allunare in alto per prendere vento in alto è un arma a doppio taglio sconsigliabile? Azz, quì a Viverone chi vince le regate ha dei randoni quadri che fanno paura, se non oso non vinco ;)
- Ricordo Tramp che raccontava in un vecchissimo post, di aver modificato la randa, togliendo un ferzo da sotto. Mi sembra la chiamasse manina. Altri spiegavano che era una scappatoia sfruttata da un buco delle regole di classe, che non calcolavano nella superficie una parte di randa a scendere. E mi sembra di ricordare che anche tu avessi fatto questa modifica. Tramp aiutami, oppure più tardi vado a cercare la discussione, magari ho capito male io.
- Neanche le stecche lunghe?!? Ma allora chi me la fa fare una randa in stazza, che mi farà perdere tutte le regate a Viverone? Sul regolamento c'è anche scritta la lunghezza massima delle stecche? :roll:
- Azz neppure il mylar, quindi il pesantissimo dacron?
- Il lazy bag non è in programma. Generalmente issiamo la randa il sabato mattina, quando la ammainiamo la leghiamo dentro ad un ragno, per poi riporla nella sacca la domenica sera. A me sembra che un elastico per impedire ai cursori di uscire dall'inferitura dell'albero, sia poi d'impiccio quando lego la randa col ragno, poi boh... Ma a livello prestazionale, inferita o con i cursori è indifferente?

_________________
il drugo http://drugo.blog.com/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 24/07/2014, 20:13 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 13082
Località: Arese
Daino ha scritto:
...quando hanno fatto la randa in stazza per andare ai campionati di classe, ci saranno ben andati col renetta?...


Il renetta è una trasformazione non credo che lo si possa usare in monotipia


Daino ha scritto:
... la randa per il sette metri...


L'albero dei Micro è 7 metri

Daino ha scritto:
...
- Quindi allunare in alto per prendere vento in alto è un arma a doppio taglio sconsigliabile? Azz, quì a Viverone chi vince le regate ha dei randoni quadri che fanno paura, se non oso non vinco ;) ...


Allunare giusto. Devi confrontarti con il velaio per decidere come ripartire la superficie della vela in modo da non modificare il piano velico. Banalmente potresti trovarti con una barca bilanciata per angoli di sbandamento minimi che diventa di colpo orizera quando sbanda.


Daino ha scritto:
..
- Ricordo Tramp che raccontava in un vecchissimo post, di aver modificato la randa, togliendo un ferzo da sotto. Mi sembra la chiamasse manina. Altri spiegavano che era una scappatoia sfruttata da un buco delle regole di classe, che non calcolavano nella superficie una parte di randa a scendere....


La manina serve per cazzare al meglio la randa usando il cunningam con vento molto teso prima di ridurre.
La randa che scende sotto l'ortogonale è un "buco" del regolamento della classe IOR, a meno che tu non voglia correre in quella classe... ;)


Daino ha scritto:
...
- Neanche le stecche lunghe?!? Ma allora chi me la fa fare una randa in stazza, che mi farà perdere tutte le regate a Viverone? Sul regolamento c'è anche scritta la lunghezza massima delle stecche? :roll:
...


Classe o non classe una randa full batten di 10 metri quadri è inutile e costoso.


Daino ha scritto:
...
- Azz neppure il mylar, quindi il pesantissimo dacron?
...


Quando Guru si riferisce al peso intente lo "spessore" non il peso a metro quadro del materiale. Puoi fare una randa in qualsiasi materiale, ma se la fai leggera per come lo intendono i tuoi colleghi del viverone, cioè sottile, sarà meno duratura. Il materiale va benissimo il mylar, ma ti consigliamo di non farla troppo "sottile".


Daino ha scritto:
...
quando la ammainiamo la leghiamo dentro ad un ragno...


Cosa che con una mylar con fili di rinforzo non si dovrebbe fare. Anche nel riporrà è meglio arrotolarla e non piegarla.

Daino ha scritto:
... A me sembra che un elastico per impedire ai cursori di uscire dall'inferitura dell'albero, sia poi d'impiccio quando lego la randa col ragno, poi boh... Ma a livello prestazionale, inferita o con i cursori è indifferente?


I cursori sono un'indiscutibile comodità, oltre ad impedire alla randa di cadere dal boma, consentono di ridurre più facilmente e di regolare meglio la vela. La prestazione è praticamente identica, con un lieve vantaggio per l'inferita.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 25/07/2014, 10:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 3415
Località: (UD)
Daino ha scritto:
- Ho capito che tu sei per farla paro paro a quella vecchia che ho già. Però scusa, quando hanno fatto la randa in stazza per andare ai campionati di classe, ci saranno ben andati col renetta? E quindi con l'albero da otto metri?

certamente...
albero da 8m e randa da 12mq (il massimo permesso) come specificato per la classe Racer.

il che riflettendoci meglio ha un suo significato....
La sup. velica di bolina é limitata a 18,5mq ma di poppa no... hai randa + 19,6mq di spi...
quindi piu' grande si fa la randa meglio é in poppa a paritá di bolina (dove la sup. é fissa)...

PS: il renetta e' un micro a tutti gli effetti...

Daino ha scritto:
- Quindi allunare in alto per prendere vento in alto è un arma a doppio taglio sconsigliabile? Azz, quì a Viverone chi vince le regate ha dei randoni quadri che fanno paura, se non oso non vinco ;)

non certo sconsigliabile... ma attento agli equilibri.
Falla pure grande.
Certo, poi portare una F1 non é certo come guidare un'utilitaria...

PS: le regate si vincono con la tattica e la strategia... poi.. si, conta anche avere la barca che cammini.. ma non credere che sia tutto li... secondo me un buon 80% é condotta della barca... il resto lo fanno le sue potenzialitá.

Daino ha scritto:
- Ricordo Tramp che raccontava in un vecchissimo post, di aver modificato la randa, togliendo un ferzo da sotto. Mi sembra la chiamasse manina. Altri spiegavano che era una scappatoia sfruttata da un buco delle regole di classe, che non calcolavano nella superficie una parte di randa a scendere. E mi sembra di ricordare che anche tu avessi fatto questa modifica. Tramp aiutami, oppure più tardi vado a cercare la discussione, magari ho capito male io.

Oooohhhh....
E si che hai capito male...

Le vele di cui parlavamo erano fatte per tenere il boma inclinato verso poppa (quindi l'angolo di mura era maggiore di 90°), proprio per sfruttare il buco del vecchio regolamento IOR e avevamo la base inferita.
La "manina" era una prima mano di terzaroli che toglieva questa parte di tessuto riportando il boma orizzontale e togliendo buona parte del grasso alla base della randa.

Nella nuova randa anche io ho optato per una randa con la base libera e boma orizzontale... Questo non tanto perche' la superficie in questione non sia utile, ma perche' a mio parere i vantaggi di quella superficie non compensavano gli svantaggi (per me) di avere un boma basso in pozzetto e maggiori difficoltá nel dare la forma giusta alla base della randa inferita.
Daino ha scritto:
- Neanche le stecche lunghe?!?

no, regola 5.02.06 che riporta ovviamente anche la max lunghezza delle stecche.

Daino ha scritto:
- Azz neppure il mylar, quindi il pesantissimo dacron?

li fai come credi...
il mylar e' sicuramente piu' performante ma meno duraturo, se vuoi quella vela proprio per fare le regate a viverone, benvenga... e trattala con i guanti bianchi se vuoi che duri..
mai piegarla, sempre arrotolata.. niente ragno elastico che si rovina.

Daino ha scritto:
- Il lazy bag non è in programma.

lo hai mai provato?
(si ma con la randa in mylar non ti serve)

Daino ha scritto:
Ma a livello prestazionale, inferita o con i cursori è indifferente?

inferita e' teoricamente leggermente meglio... ma sono sottigliezze..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 25/07/2014, 11:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 3415
Località: (UD)
controllando le foto del WorldMicro, ci sono parecchi micro con randa square-top
in cui :
- non c'e' la tavoletta di penna, sostituita da una stecca a 45º subito sotto.
- ci sono ALTRE 3 stecche oltre a quella che sostiene la parte quadrata
- la stecca piú in alto delle 3 sulla balumina e' a tutta lunghezza (effettivamente puó essere 45% della base... quindi tranquillamente full-batten a quell'altezza).

cosí la puoi fare restando in stazza.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 25/07/2014, 11:38 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 13082
Località: Arese
Anche la mia ha la stecca alta appoggiata. Così però è d'obbligo una randa su cursori e bisogna quindi verificare che l'albero la supporti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 25/07/2014, 11:42 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 14/11/2009, 10:10
Messaggi: 4580
Località: un romano tornato al mare!
Non so in velocità, ma in accelerazione dei sogni Daino batte tutti!!
Tramp'ò lo vediamo in America's Cup.. !! :lol:

Vabbè torno serio.

La storia della modifica alla base randa e dei suoi perché gliel'avevo detta io a Daino, anche se per me era solo un sentito dire.
I suggerimenti erano gli stessi che ha ri-dato guru adesso.

Quoto guru su tattica e strategia.
Quanto alla condotta della barca, alcune sue componenti essenziali su barche (ancora) piccole come il micropomo, componenti che spesso si trascurano (troppo!) sono:
- la posizione e la mobilità dei pesi a bordo,
- quella di saper 'far camminare', di saper prendere l'onda, di saper non far fermare,
- quella di saper vedere i refoli.
Tramplascio la conoscenza a menadito delle regole di regata perché Daino mi dice che a Viverone sono piuttosto 'sportivi'.. nel senso lassista del termine :oops: :mrgreen: .

_________________
Buon Vento!
Alberto
________________________________________________
Il più bello dei mari è quello che non navigammo (N. Hikmet)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 25/07/2014, 21:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/08/2011, 19:33
Messaggi: 961
Località: Cuneo
Quindi la classe ammette alberi da 8 metri? O li ammette solo nella categoria racer?
A me poco importa, ho l'albero da 7 metri. Però il ragionamento è: se con l'albero da 8 metri fanno una randa (presumibilmente molto triangolare e poco allunata) da 12 mq, con l'albero da 7 metri una randa da 12 mq è obbligatoriamente o molto allunata, oppure con il boma molto basso (cioè con una inferitura molto lunga, sempre che non ci sia un limite di lunghezza per l'inferitura)?
Paddy ha scritto:
Anche la mia ha la stecca alta appoggiata. Così però è d'obbligo una randa su cursori

Perchè? Mi hai fatto venire in mente una randa full battena che mi fecero provare al lago. I rinforzi di plastica delle stecche, molto spessi e troppo vicini alla balumina, toccavano i bordi esterni della canalina dell'albero, e la randa non saliva. Altra grana?
Paddy ha scritto:
e bisogna quindi verificare che l'albero la supporti.

Cioè?

_________________
il drugo http://drugo.blog.com/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 25/07/2014, 21:57 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 13082
Località: Arese
Le fullbatten devono avere i cursori se no la stecca si punta sull'albero.

La canalina può sicuramente contenere i cursori, ma bisogna verificare se l'invito iniziale è abbastanza vicino al boma altrimenti quando ammaini o riduci si sfilano e diventa molto scomodo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 26/07/2014, 18:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/10/2011, 23:36
Messaggi: 2556
Daino ha scritto:
Quindi la classe ammette alberi da 8 metri? O li ammette solo nella categoria racer?


7,70 cruiser
8,20 racer

http://www.microclass.org/page.php?page=appendix1

Guru è un Racer, noi Cruiser.... avevi dubbi?!! :lol:

Però dobbiamo avere a bordo il lavello, la cucina ed i tegami.... ora gli scrivo per verificare se per "tegami" si possono intendere anche membri dell'equipaggio di dubbia moralità... ;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Randa per micropomo iscritto alla classe micro
MessaggioInviato: 26/07/2014, 22:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/08/2011, 19:33
Messaggi: 961
Località: Cuneo
E nella stessa pagina che hai linkato, la voce "mainsail hoist p = 6,85" immagino sia la lunghezza massima dell'inferitura della randa?
Dovremmo metterci a collaborare sulla traduzione del regolamento... :roll:

_________________
il drugo http://drugo.blog.com/


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it