Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 16/06/2019, 13:08

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 05/07/2017, 22:08 
Non connesso

Iscritto il: 01/03/2015, 22:29
Messaggi: 38
Ciao Ragazzi!

Si ricomincia a parlare di Kon-Tiki, microtomo che voi conoscete già bene! Ho iniziato a ripulirla e, come previsto, emerge qualche seccatura.
Ho postato un po' di foto e vi chiedo un parere..
Riassumendo:
1. il fondo che si scrosta ci sta, vero? Non mi preoccupa ma non so se dovrebbe. Confido di dargli una ripassata in primavera..
2. Le crepe sui rinforzi della tuga sono preoccupanti? Voglio sicuramente ripararle e rinforzarle con delle arcate in compensato marino, ma è un lavoro che volevo rinviare all'autunno. Non ho intenzione di affrontare situazioni impegnative.. al max laguna veneta e alto adriatico se c'è bel tempo. Posso andare tranquillo?
3. Come si usano quei fori? Voi che siete uomini d'esperienza, che configurazione avete sottocoperta?


Grazie mille fin d'ora!
Purtroppo mi sa che non sarà l'ultimo post sul Kon-Tiki... ma ho bisogno di voi!

Buon Vento


Allegati:
Commento file: Come si usano questi fori? idee??
Foto_06.jpg
Foto_06.jpg [ 299.39 KiB | Osservato 3996 volte ]
Commento file: Fori che sembrano filettati presenti su quasi tutti i rinforzi tuga. Non è che c'erano avvitate lamelle di rinforzo come nella foto 3_zoom?
Foto_05.jpg
Foto_05.jpg [ 368.05 KiB | Osservato 3996 volte ]
Commento file: Altra crepa sul rinforzo tuga- zona tambuccio.
Foto_04.jpg
Foto_04.jpg [ 298.36 KiB | Osservato 3996 volte ]
Commento file: Dettaglio crepa rinforzo tuga 1
Foto_03_zoom.jpg
Foto_03_zoom.jpg [ 285.74 KiB | Osservato 3996 volte ]
Commento file: Crepa rinforzo tuga 1
Foto_03.jpg
Foto_03.jpg [ 324.72 KiB | Osservato 3996 volte ]
Commento file: Stato sotto il pagliolo 2. Anche qui la pittura si scrosta
Foto_02.jpg
Foto_02.jpg [ 521.08 KiB | Osservato 3996 volte ]
Commento file: Stato sotto il pagliolo. La vernice si scrosta facilmente.. tutto normale per una barca della sua eta?
Foto_01.jpg
Foto_01.jpg [ 417.6 KiB | Osservato 3996 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 06/07/2017, 16:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2865
Località: (UD)
0) microPomo non microTomo...

1) la vernice si scrosta facilmente perche' e' stata riverniciata con uno smalto poco compatibile con la base preesistente
(es. smalto acrilico ad acqua su base a solvente sintetica) senza nessun primer di mezzo.
Se la base sotto e' relativamente flessibile ed elastica, lo strato sopra acrilico e' una crosta che si crepa e poi si spella via...

e' successo anche a me in alcune parti verniciate con quel grigio topo...

2) e' bene sistemare quelle crepe... pero' non ci farei una malattia... (ne ulteriori arcate di rinforzo... basta ricrearle come erano) per l'estate con uscite giornaliere in laguna veneta e alto adriatico non vedo grossi rischi... se minaccia brutto stai in porto.
Le costole di rinforzo vicino agli attacchi delle sartie sono intere e questo e' quel che conta..

3) mah??? forse aveva un catino nel foro grande e gli altri due sono per due bottiglie?? E chiederlo al precedente proprietario?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 08/07/2017, 9:49 
Non connesso

Iscritto il: 01/03/2015, 22:29
Messaggi: 38
Si, si.. so bene micropomo (é stato il correttore! )

Intanto grazie mille..
e per quel che riguarda i fori sui rinforzi, quelli che sembrano fatti da vecchie viti? Che ne pensi?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 08/07/2017, 13:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2865
Località: (UD)
Non saprei però la lamella di rinforzo mi pare una soluzione posticcia, magari fatta a crepe già presenti da qualche precedente proprietario.
Non mi sembra una soluzione efficace, molto meglio ricreare con una pelle di VTR i rinforzi originali.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 10/07/2017, 12:36 
Non connesso

Iscritto il: 05/07/2017, 22:55
Messaggi: 17
non conosco la barca in questione ma ho qualche esperienza con la vtr.
le crepe di quel tipo a mia esperienza compromettono la solidità dei rinforzi, le striscette di metallo probabilmente non danno alcun beneficio, anzi potrebbero introdurre dei punti di rottura. le traverse andrebbero rifatte anche perchè mano mano che si crepano lo sforzo si concentra su quelli sani.
una soluzione temporanea potrebbe essere quella di utilizzare schiuma a celle chiuse o anche il preformato da muratore (però va isolato con uno strato di poliestere perchè non è compatibile con la epossidica.

i fori potrebbero essere per i rinforzi poichè non sembrano essere fori di scolo, ma direi che è proprio un lavoraccio.

avendo visto diversi piccoli cabinati la tuga è spesso abbastanza fragile, possibile quindi che a livello strutturale la sua importanza sia relativa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 10/07/2017, 13:05 
Non connesso

Iscritto il: 05/07/2017, 22:55
Messaggi: 17
wyoming ha scritto:
una soluzione temporanea potrebbe essere quella di utilizzare schiuma a celle chiuse o anche il preformato da muratore (però va isolato con uno strato di poliestere perchè non è compatibile con la epossidica.

utturale la sua importanza sia relativa.


qui ho scritto una vera castroneria. la schiuma espansa viene sciolta dalla poliestere, è la epossidica che bisogna usare. ovviamente buona norma sarebbe di usare sempre la epossidica.

un materiale interessante è il polipropilene espanso per via delle caratteristiche meccaniche/chimiche ma il suo costo è nettamente superiore per ora e non si trova in spessori maggiori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 10/07/2017, 23:10 
Non connesso

Iscritto il: 01/03/2015, 22:29
Messaggi: 38
wyoming ha scritto:
le traverse andrebbero rifatte anche perchè mano mano che si crepano lo sforzo si concentra su quelli sani.


Ciao! Intanto grazie mille per il tuo contributo! Ma cosa intendi per rifarle? Asportarle con qualche attrezzo e ricostruirle da zero? Ma é così facile?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 11/07/2017, 11:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2865
Località: (UD)
io non le rimuoverei, semplicemente dopo averle ben grattate (pulite da pittura e gelcoat) le rivestirei con un ulteriore strato di mat di vetroresina per rigenerarle.
poi una bella mano di fondo e di bianco.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 11/07/2017, 13:21 
Non connesso

Iscritto il: 14/03/2011, 19:56
Messaggi: 892
guru70 ha scritto:
io non le rimuoverei, semplicemente dopo averle ben grattate (pulite da pittura e gelcoat) le rivestirei con un ulteriore strato di mat di vetroresina per rigenerarle.
poi una bella mano di fondo e di bianco.

quoto guru sul fatto di non rimuoverle ma semplicemente ripristinarle , sul come ripristinarle ci sono alcune possibilità cerco di elencarle indicando pregi e difetti:
innanzitutto con una fresetta allargherei bene le varie crepe in modo da poter iniettare una miscela di resina epossidica caricata con mirofibra di cellulosa e silice colloidale con una stiscettina di peel ply sopra una volta catalizzato il tutto dovrai carteggiare eliminando la vecchia vernice creando una zona pulita anche tutto intorno in modo da poter laminarci uno tessuto di vtr (non mat che ha scarse caratteristiche meccaniche) di almeno 200gr meglio se biassiale.
questa operazione ti darà un risultato ottimale ma comporterà lavorazioni lunghe e in zone scomode .
potresti anche agire così :
di nuovo allargherai la zona danneggiata in modo più marcato della prima ipotesi poichè questa volta non andrai a iniettare una miscela (abbastanza fluida)ma andrai a spatolarci dentro un inpasto di resina epossidica e microfibre minerali data la loro natura queste fibre formano un composto poco malleabile e scarsamente spalmabile ma una volta indurite puoi stare certo che non cedono più anche in questo caso dovrai applicare il peel ply sopra x ottenere una superficie il più uniforme possibile.
questa operazione è sicuramente più breve e economica rispetto alla precedente è solo un pelo più complessa durante la stesura dell'inpasto .
per quanto riguarda i forellini e le lamine di rinforzo presenti puoi serenamente eliminarle non servono a nulla sono un maldestro tentativo di porre rimedio alle crepe.
una controllata al puntone che regge l'albero la darei poichè è quello che deve scaricare sulla chiglia una parte della componente di forza generata dalle vele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ancòra Kon-Tiki
MessaggioInviato: 11/07/2017, 14:50 
Non connesso

Iscritto il: 05/07/2017, 22:55
Messaggi: 17
JohnnyB ha scritto:
wyoming ha scritto:
le traverse andrebbero rifatte anche perchè mano mano che si crepano lo sforzo si concentra su quelli sani.


Ciao! Intanto grazie mille per il tuo contributo! Ma cosa intendi per rifarle? Asportarle con qualche attrezzo e ricostruirle da zero? Ma é così facile?

purtroppo non è sempre facile prevedere i tempi di lavoro, la vtr, anche con i consigli migliori del mondo, è sempre questione di esperienza.
ho imparato che tante barche usano come anima degli elementi strutturali dei materiali di bassa qualità ricoperti con la minima quantità di vtr possibile. per questo tante soffrono problemi strutturali.
io inizierei allargando bene la crepa della 4a foto andando ad eliminare tutta la resina danneggiata e guardando cosa si trova sotto. a naso potrebbe essere legno ancora in condizioni accettabili. a quel punto si ripara, io solitamente uso la fibra intrecciata e resina epossidica aggiungendo pezze via via più larghe. alla fine la traversa sarà più solida dell'originale e non avrà problemi (si vede che le crepe sono tutte attorno allo spigolo). il principio è che la resistenza è data dalla vtr e non dalla anima che c'è sotto, ad ogni strato bisogna esercitare pressione per far aderire la fibra ed eliminare la resina in eccesso. è importante iniziare rimuovendo tutta la vtr danneggiata e grattando bene.

ma ad es su un vecchio gommone fatto con legnaccio da 2 soldi le traverse dello scafo le abbiamo ricostruite, non penso che i tempi siano così diversi. comunque si proceda è un lavoraccio sporco.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it