Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 27/03/2019, 4:25

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Inizio Stagione 2017
MessaggioInviato: 06/05/2017, 23:06 
Non connesso

Iscritto il: 10/04/2013, 13:35
Messaggi: 259
Località: Padova
Inizio Stagione, e' da un po che voglio andare al circolo al sabato mattina e colgo l'occasione perché devo pagare assolutamente l'iscrizione associativa annua e lo stazionamento della barca. Ma andiamo per ordine, con gli inevitabili compromessi famigliari ho delle tappe forzate da rispettare e sono nell'ordine: prendere dei referti medici, neanche a dirlo dalla parte opposta della direzione del circolo e portare il cane a fare le vaccinazioni.
Sono tendenzialmente poco avvezzo a frequentare gli ambienti medici di qualsiasi natura ma.... prima il dovere.
Mi va bene, ritiro l'esame in due minuti e comincio a mugugnare prima di arrivare dal veterinario guardando storto Ercole mio cane, lui invece mi ricambia lo sguardo con occhi limpidi e scodinzolando mi fa sentire in colpa, sicuramente ci saranno un sacco di persone con cani e gatti, invece miracolo non c'è nessuno e mi ritorna il buonumore.
Dieci minuti e via destinazione Venezia.
Arrivo, c'è la solita aria famigliare, il cielo e' grigio, avevo sperato che ci fosse una giornata di sole come il giorno precedente, comunque non e' male.
La temperatura è mite per essere metà marzo e al circolo c'è fermento, vedo nel prato i nuovi corsisti che armeggiano poco convinti dove mettere le mani intorno ai trident della scuola, quelli della voga veneta che parlano alternando i soliti argomenti; forcole, figli, lavoro, remi,amici, funerali,e cosi via.
Entro nell'ufficio del circolo e pago l'obolo annuale che mi sembra sempre tanto ma fondamentalmente è poco rispetto i prezzi che ci sono in giro.
Poi inizio a portare le cose dalla macchina alla barca che dista circa cento metri ; cuscini, batteria luci, cerate e altre piccole cose che porto a casa nella stagione invernale, per fare questo devo fare tre volte avanti indietro, poco male, nel tragitto trovo sempre qualcuno con cui chiacchierare amabilmente mettendoci il doppio del tempo,
Infatti trovo Giovanni con il suo bellissimo Storm 22 , sta facendo le pulizie di primavera e lo sta preparando per il giro del sabato e domenica con Andrea, un po' rodo, credo anzi sono sicuro di non avere mai dormito nella mia barca a metà marzo o meglio non ho mai dormito di notte in acqua a metà marzo, sul carrello nel piazzale tra un lavoro e un'altro si...
Inizio a mia volta con le pulizie interne, poco dopo arrivano Giorgio e Graziella vicini di barca e iniziano ad armeggiare per provare una nuova vela, l'ennesima prova del perfezionista,
Vedo poco dopo Massimo e compagna due nuovi Armatori di un bellissimo neanche a dirlo Micropomo, mi stupisce il prezzo che hanno pagato, e' praticamente lo stesso che ho venduto la mia cinque anni fa, questa barca e' intramontabile, rende piu' di un conto in banca, sono ex corsisti che hanno fatto il grande passo e si stanno cimentando con dei lavoretti, ovviamente me lo mostrano soddisfatti, non gli dico che avevo preso proprio dalla loro nuova barca il modello di ganascia della pala del timone che avevo fatto fare in tubolare inox non avendo mai digerito quella in originale lamierino del mio qualche anno prima.
Mi dicono che hanno dei problemi con la deriva che non rientra totalmente, gli consiglio di iscriversi a questo forum per avere dei suggerimenti.
Ovviamente vedo l'amico Enzo con il fiammante stag rosso insieme al suo compagno di regata, non so come mai ma quando li trovo li vedo sempre con in mano trapano Bozzelli che girano di quà e di là cime e cimette a kilometri che passano e ripassano, quella barca credetemi ha vita dura sotto quei due scalmanati.
Viene mezzogiorno chiamo a casa e avviso che resto al circolo, intanto provo il nuovo circuito del gennaker cambiando quello consigliato da Paddy non con poche perplessità ma sembra funzioni, la prova del nove c'e' da farla in acqua che dovro' rimandare.
Giovanni e Andrea mi invitano a pranzare con loro al vicino chiosco, fatte le ultime prove mi accingo a seguirli.
Arrivo al cancello del circolo confinante con il cane e furtivamente entro nel bar, il tempo di guardare dove sono gli altri e vengo letteralmente cacciato dal proprietario del bar perché li i cani non possono entrare.
Poco male, ritorno alla barca pensando di rovistare nei gavoni dove ho lasciato qualcosa, dalla stagione scorsa vuoi mai che mi trovo disperso nel piazzale di cemento senza viveri e acqua, alzo la tavola guardo e opto per il digiuno, per autoconvicermi come faccio in questi casi mi guardo la panza e penso che potrei con la scorta che ho vivere benissimo una settimana,
Proseguo con i lavori, inverto gli strozzascotte, quello di sinistra che tiene poco la drizza della randa lo scambio con quello di destra della drizza del fiocco e gennaker sperando tenga la tensione,
Vado in riva vedo nel frattempo che alcuni r18 e micro sono stati messi in acqua e fanno un bastone di cento metri avanti e indietro, ci faccio mezzo pensiero di mettere in acqua anche la mia, poi rinuncio troppo macchinoso armare la barca matterla in acqua e rifare tutto a ritroso per un'ora di bordi.
Finito questo lavoro do una pulita veloce esternamente, successivamente inizio a prendere delle misure perchè ho intenzione di farmi un copribarca recuperando un telone da camion che ho a casa, dovrò prima fare qualche prova di cucitura con al macchina che mi ha regalato la suocera.
Finito questo chiudo tutto e me ne torno a casa soddisfatto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Inizio Stagione 2017
MessaggioInviato: 08/05/2017, 10:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/11/2013, 23:49
Messaggi: 276
Località: venezia
mauvira ha scritto:
Ovviamente vedo l'amico Enzo con il fiammante stag rosso insieme al suo compagno di regata, non so come mai ma quando li trovo li vedo sempre con in mano trapano Bozzelli che girano di quà e di là cime e cimette a kilometri che passano e ripassano, quella barca credetemi ha vita dura sotto quei due scalmanati.



:D :D :D :D betty IV è un cantiere aperto sempre quest'anno avremmo disalberato si è no almeno 2/3 volte e siamo solo all'inizio della stagione ... prima dell'italiano vorremo verificare la deriva spero di trovare il tempo :lol: :lol: :lol:

_________________
http://www.unsecondo.com


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it