Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 21/09/2019, 17:48

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Lazy Jack con ancora qualche dubbio
MessaggioInviato: 05/09/2019, 15:11 
Non connesso

Iscritto il: 28/07/2019, 22:04
Messaggi: 29
Ciao a tutti, negli ultimi due anni ho scoperto l’avvolgifiocco…una super figata!! (prima avevo fiocco con garrocci). Dal momento che adesso mi vorrei evolvere un po’, per il prossimo anno avevo in mente di cimentarmi con il così detto Lazy Jack. In poche parole tutti quei fili che attaccati tra albero e boma impediscono alla randa di cadere nel pozzetto. Ho letto alcuni articoli del forum ma non sono riuscito a dissipare tutti i miei dubbi:
1 Il lazy jack è un sostituto dell’ amantiglio o va per così dire aggiunto ?? Perché in teoria cazzando il lazy jack il boma viene su e comunque che senso ha mantenere l’amantiglio se il boma è sostenuto dal lazy?
2 Ma il tendalino che stendo sopra il boma come lo monto se ho il lazy??...ecco perché forse ci vuole anche l’amantiglio? Blocco il boma al paterazzo e lasco il Lazy?
3 Di che diametro per un barca da 5 metri (albero da 7 metri) credete sia corretto acquistare la cima e soprattutto deve essere normale o elastica? Esistono siti on line per l'acquisto di bozzelli e altro?
4 Al di la del circuito che deve seguire, è meglio cazzarlo dal boma o alla base dell’albero?
5 Quando sono in navigazione sbatte contro la randa e rischio di impiccarmi o c’è un modo per “legarlo” al boma?
6 Su un esile albero da 7 metri avremo : drizza della randa, drizza del fiocco, drizza del lazy, drizza dell’amantiglio, drizza dell’eventuale gennaker, strallo di prua, paterazzo, sartie alte e sartie basse. Non vi sembrano un po’ troppe cose??

Ovviamente sono un po’ ironico perché sto parlando di cose che non conosco per passatempo e ringrazio anticipatamente chi mi illuminerà anche in questo. Rinnovo i miei ringraziamenti per chi ha creato e costruito questo forum perché è davvero è “l’enciclopedia dei piccoli yacht a vela”.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lazy Jack con ancora qualche dubbio
MessaggioInviato: 05/09/2019, 23:50 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12711
Località: Arese
1. No. L’amantiglio rimane. Il lazy è fatto con cime più sottili
2.Si. Laschi fino a portarlo alla trozza e lo blocchi sui corni delle mani
3. Circa 3/4 mm. Rigida, puoi mettere elastico il rinvio all’albero, personalmente lo preferisco tutto rigido. Www.spraystore.it.
4. Meglio rinviato in pozzetto per poterlo regolare
5. Una volta issata la randa, ma anche per mettere il copri randa lo si porta ai corni, vedi 2. Anche lasciandolo in forza non succede nulla.
6. L’albero non ha problemi con l’aumentare delle manovre, anzi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lazy Jack con ancora qualche dubbio
MessaggioInviato: 06/09/2019, 13:14 
Non connesso

Iscritto il: 02/09/2018, 22:31
Messaggi: 53
innanzitutto bisogna anche vedere che randa hai . ha le stecche ? se si , sono a tutta lunghezza ? il rischio che le stecche ti puntino quando alzi la vela , è concreto . calcola bene la cosa . poi , il tuo non è un'avvolgifiocco ma solo un raccoglitore . tu non puoi parzializzare l'apertura della vela . o tutta aperta o tutta chiusa . il sistema ha più difetti che pregi . quando ho comprato la mia barchetta , tra le dotazioni c'era anche l'avvolgitore . l'ho provato e l'ho subito scartato . provo di elencarti i pro e i contro ... come abbiam già visto , è difficile eliminare la catenaria . anche cazzando a ferro la drizza , sotto carico tende sempre a fare troppa catenaria . la soluzione di ripiego è quella di parancare la drizza (in pratica la drizza del fiocco dalla testa dell'albero , scende ad un bozzello fissato alla penna del fiocco e poi risale di nuovo al bozzello in testa d'albero . ti ritrovi con una drizza lunghissima ma fai il doppio della forza sulla penna del fiocco . in realtà , il raccoglitore dovrebbe sostituire lo strallo di prua . in pratica la girella in alto andrebbe attaccato alla testa d'albero al posto dello strallo . la ralinga in acciaio del fiocco diventa lo strallo . la vela si toglie solo a fine stagione . ovviamente la vela deve avere una banda anti raggi uv , altrimenti la cuoci (ma la tua mi sembra già cotta e lessata...) . in alternativa , si realizza una calza apribile con una cerniera . la calza viene issata grazie alla drizza del fiocco che ora non ti serve più . la calza evita anche che in caso di vento forte , ti si srotoli la parte alta del fiocco (ipotesi tutt'altro che improbabile dato che la girella superiore non è vincolata al tamburo inferiore con la canalina come nei veri avvolgifiocco...) . il vero limite del raccoglitore come hai tu , è se devi avvolgere il fiocco e c'è vento . la cosa diventa difficoltosa (la base si raccoglie ma la parte alta no...) . nel mio caso , se dovevo avvolgere il genoa con più di dieci nodi di vento , l'unico modo era farlo al lasco quando questo era sventato dalla randa il che comporta di avere sempre la randa issata quando c'è vento ....ho eliminato subito l'avvolgitore . ti dico come faccio io , poi vedi tu se ti può tornare comodo o meno : quando rientro , a un centinaio di metri dall'imbocco del porto , faccio una virata lasciando che il genoa prenda a collo . poi metto il timone all'orza (sempicemente , passo la barra dietro al paterazzo sdoppiato...) e sono con la barca in cappa . lasco la randa , la calo con tutta calma e la fisso sul boma col ragno elastico . faccio tutto con calma e senza dover badare alla barca . una volta che la randa è tutta sistemata , abbasso il supporto del fuoribordo e avvio il motorino . a questo punto , sempre alla cappa col genoa a collo , sblocco la sua drizza e lo calo tirando per il caricabasso e accompagnando la drizza . il genoa mi rimane così in coperta senza finire a mollo . ora vado al timone , lo rimetto dritto e dò marcia al motorino . il tutto mi porta via un paio di minuti , non esco mai dal pozzetto , posso farlo con qualsiasi vento e onda (insomma...compatibilmente con le condizioni meteo alla portata delle nostre barchette !) . il caricabasso del genoa , non è altro che un cimino che è agganciato al primo garroccio in alto , passa da un bozzello a prua ed è rinviato in pozzetto .


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lazy Jack con ancora qualche dubbio
MessaggioInviato: 06/09/2019, 19:23 
Non connesso

Iscritto il: 28/07/2019, 22:04
Messaggi: 29
Ho capito cosa dici e lo condivido ad eccezione di due cose... La prima è che non mi fido a mettere l avvolgifiocco in sostituzione dello strallo di prua perché ho paura si rompa. Preferisco strallo più fiocco. La seconda è che capisco la catenaria ma se molli le scotte del fiocco anche con vento forte, l avvolgitore fa il suo dovere e te non solo non esci dal pozzetto ma hai il fiocco avvolto in coperta tutta l estate. Se usi i garrocci quando ammainato il fiocco ti rimane sulla tuga. LO DEVI METTERE E TOGLIERE TUTTE LE VOLTE. Ti dirò non so cosa sia più comodo. Rimango dell'idea che l avvolgitore sia una gran bella idea. Comunque vedrò per il prossimo anno che fare con la nuova barca.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lazy Jack con ancora qualche dubbio
MessaggioInviato: 06/09/2019, 20:04 
Non connesso

Iscritto il: 02/09/2018, 22:31
Messaggi: 53
se hai paura che si rompa l'avvolgitore , basta mettere uno strallo di rispetto e lasciarlo un pò lasco . lo strallo di rispetto può essere benissimo l'attuale lascato un poco . il mio avvolgitore , con vento forte dava problemi . però , magari io ho una vela di prua con maggiore superfice della tua oppure ...il mio vento era più forte del tuo :lol: ! onestamente , non saprei . ho preso una sventolata davanti a cattolica e per raccogliere il genoa ho dovuto fare una decina di tentativi dato che la parte superiore non si chiudeva bene .... per il fiocco da mettere e togliere tutte le volte : ma son 2 minuti di numero :shock: ! sgancio i garrocci e lui è già piegato a fisarmonica , devo solo stendere una qualche piega sulla base e piegarlo in 4 ... poi lo stivo in cabina al riparo dai raggi del sole . se proprio ti scoccia toglierlo , puoi lasciarlo ingarrocciato e lo infili nel suo sacco così ed è pronto per la prossima volta . noi quando stiamo via qualche giorno , in porto alla sera se non c'è brutto tempo , lo lasciam legato al pulpito (anche perchè in crociera , in un 5 metri lo spazio interno ti serve tutto !!! :lol: ).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it