Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 13/11/2019, 20:15

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Genova ...
MessaggioInviato: 30/09/2019, 17:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3300
Comet 21 in navigazioneMercato
Barca sotto i 30 piedi cercasi

Agli ultimi saloni autunnali , Cannes e Genova si è notata l’assenza di barche sotto i 30 piedi.

Genova – E’ triste, ma è così, al Salone di Genova di barche sotto i 30 piedi ce n’erano pochissime. Noi di Solovelanet ne abbiamo viste due, due imbarcazioni costruite da un cantiere polacco di cui solo una poteva attirare l’interesse moderato dei velisti, per il resto, a esclusione del 69F, uno skiff di 6,90 metri disegnato da Wilson e Marquinez che promette di essere estremamente divertente, la fascia sotto i 30 piedi era un deserto sconsolato.

Sino a quindici anni fa i cantieri, soprattutto i grandi, avevano nella loro gamma almeno un 25 piedi se non un 20 piedi, oggi invece le barche più piccole, in molti casi, sono i 33 piedi.

Questo allontanamento dei grandi cantieri dalle piccole barche mette in mostra la cecità dei dirigenti di queste aziende che, completamente prigionieri della dinamica del profitto, perdono di vista la necessità di creare nuove leve di appassionati di vela, quelli stessi che domani dovranno assicurare la continuità aziendale.

Il sentiero che dovrebbe accompagnare un ragazzo dall’età scolare in cui si impegna nelle derive a quella lavorativa, dove all’inizio si potrebbe dedicare alle piccole barche, si fa sempre più arido.

Le derive sono dominate dalle classi dove i cantieri fanno quello che vogliono e impongono prezzi proibitivi e ingiustificati dalla qualità di quanto venduto con la complicità della World Sailing che sembra perseguire esattamente l’obiettivo opposto a quello per cui è nata, rendere sempre più difficile e costoso andare a vela.

Finita l’età della deriva i giovani non trovano nessuno sbocco se non sul mercato dell’usato con qualche vecchio First 24 o Comet 21, Gobbi Hobby 20 o anche, il datato Alpa 6,70.

Un vero peccato perché è nella prima parte della vita che i giovani divengono appassionati di vela e ne capiscono i valori. Se si avvicinano a questo sport in età adulta lo fanno carichi di paure e falsi miti, il che rende molto meno piacevole andare per mare.

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 30/09/2019, 20:31 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12776
Località: Arese
Non è vero!
Basta avere 60/65.000 euro e puoi comprare ottime barche di produzione francese. :lol:
Per una polacca di 20 piedi, usata, bastano 30/35.000 euro.

Il problema non è economico è che la gente non vuole comprare ;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 01/10/2019, 16:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2915
Località: (UD)
lasciando perdere qualche caso eccezionale,
da quel che vedo io, finisce ben prima...
passato l'optimist... c'e' il deserto.

gia' a partire dal 420 o la famiglia e' in grado di foraggiare... o non se ne fa piu' niente.

Per contro, invece, diventati un poco piu' adulti, a voler regatare con barche di altri c'e' posto per tutti... (ovviamente dai 30 piedi in su)
Basta entrare nel giusto circolo e puoi regatare tutto l'anno...
ci sono molti meno equipaggi che barche.

c'e' giusto il buco di un paio d'anni da quando finiscono l'optimist a quando possono passare ai cabinati (altrui).

PS: ma qualcuno si e' mai chiesto dove mettere tutte queste barche nuove che vogliono sfornare?
non so in giro per l'Italia... ma qui da noi il problema non e' comprare la barca... e' avere il posto dove metterla in acqua...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 02/10/2019, 17:21 
Non connesso

Iscritto il: 19/09/2014, 10:48
Messaggi: 342
nessuno compra più una barca di serie da 7 o 8 metri perchè costerebbe molto di più che comprare un usato in buone condizioni più grande. Dato che molte barche vecchie sono ancora buone, non c'è spazio per il nuovo a prezzi attraenti. Con i 60.000 euro che costa un Hanse 32 ti compri un Jeanneau Sun Magic 44 (mercatino bolina.it) o i 42.000 che costa un Beneteau 25S ti puoi comprare un Bavaria 39 (idem).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 03/10/2019, 22:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13/11/2009, 19:22
Messaggi: 290
Se non ho capito male, Margutte proponi alle aziende produttrici di costruire sotto costo per regalare le barche nuove ai giovani appassionati di vela? Poiché ero in Sicilia nel periodo di salone mi puoi indicare quale delle due imbarcazioni costruite in Polonia poteva “attirare l’interesse moderato dei velisti “?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 04/10/2019, 20:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3300
Ho copiato un articolo di solovela.
Mai stato a genova e a me interessano i catamarani

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 05/10/2019, 17:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13/11/2009, 19:22
Messaggi: 290
Chiedo scusa, temevo che stai lavorando per sovranisti di Solovelanet.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 06/10/2019, 9:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3300
:lol: :lol: :lol:
Perché sovranisti?

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 06/10/2019, 18:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/04/2019, 19:02
Messaggi: 7
Località: Milano
Sarebbe interessante ripetere quello che è stato fatto decenni fa per la classe micro e coinvolgere i progettisti nello studio di una barca che possa avere caratteristiche tali da inserirsi nella fascia di mercato che manca oggi. Con le tecnologie e i sistemi costruttivi odierni si potrebbe davvero realizzare una barca low cost. Però è anche vero quello che si diceva prima: se mancano i posti barca o quelli che ci sono sono troppo costosi, sarebbe uno sforzo inutile. Ci vorrebbe - ma anche questa nel nostro paese è un utopia- un aiuto da parte dello stato o delle regioni, che, a favore dello sviluppo di uno sport (e di conseguenza di un settore economico) "minore" mettesse a disposizione posti barca a prezzo contenuto ( vedere modelli svedesi, danesi, finlandesi ecc.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Genova ...
MessaggioInviato: 06/10/2019, 22:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13/11/2009, 19:22
Messaggi: 290
Classe Micro non necessità posti barca, anzi meglio tenerla sul carrello. Adrift, cosa vuol dire per te low cost in euro ?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it