Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 23/08/2019, 5:22

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 18/01/2018, 12:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2878
Località: (UD)
franco ha scritto:
ma la portanza dell'ala chi la calcola? il profilo chi lo sceglie? e l'incidenza?

bisogna pur divertirsi anche nel progetto.... :mrgreen:

per la scelta del profilo non c'e' che l'imbarazzo...
http://airfoiltools.com/polar/index

li trovi anche tutti i parametri che ti servono per valutare dato il profilo la portanza:
(in pratica ti serve CL )

che sara' P = ½ ρ CL *V^2 * A

dove
ρ = densita' del fluido ( 1028 Kg/m3 )
CL = coeff. di lift
V = velocita' del fluido ( in m/s)
A = area della superficie alare (mq) [ e' la superficie proiettata del profilo ]


Occhio che devi usare i parametri fisici dell'acqua... mentre i programmi di default usano l'aria...
anche per valutare il nr. di reynolds..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 18/01/2018, 13:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2878
Località: (UD)
Giorgio Pavan ha scritto:
Sei disposto a trasferirti al Garda per fare quelle mesate di prove che ti ci vorranno solo per cominciare ad alzarti? Solo lì trovi vento buono per pensare di alzarti. In Adriatico lo troveresti 1 giorno ogni 1-2 mesi e proprio quel giorno non avresti nessuna voglia di uscire e rischiare la barca.


faro' i miei conti...

la barca si deve alzare a partire da una velocita' di 4-5 nodi...
altrimenti diventa praticamente impossibile decollare... (dovresti partire in planata prima di poter decollare..)

giusto per buttar li due numeri:
prendendo un profilo NACA quasi a caso... ottengo un CL = 0.8 con un angolo di attacco di 5 gradi, e un corrispondente CD=0.01 per un Reynolds basso (v= qualche nodo)

significa che la resistenza aggiunta dall'ala e' 1/80 della portanza.
Se devo sollevare 700Kg di barca, significano circa 85N di resistenza al moto aggiunta...

Dai conti fatti per la mia barca, a 4 nodi la resistenza offerta al moto e' 80N, a 5kn diventa 150N, a 5,5 nodi 250N, a 6 nodi arriviamo a 350N.
diciamo che fino a 5 - 5,5 nodi arrivo facilmente... (quindi fino a 150N)

per cui se faccio in modo che con 4 nodi l'ala sviluppi 700Kg di portanza per sollevare lo scafo, mi trovo ad avere in decollo una resistenza di circa 170N... ossia poco piu' di quella che lo scafo offre a 5 nodi... CE LA FA...

( poi quando la barca decolla la resistenza dell'ala rimane la sola... e visto che la velocita' aumenta, cala anche l'angolo d'attacco e di conseguenza il drag..)

non mi sembra impossibile...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 18/01/2018, 13:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3226
non capisco se siete seri, ma se funziona sarebbe una bomba...



....perché invece giù al lago le tavole da kite su ala sono ormai una cosa comune? qual è la differenza?

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 18/01/2018, 14:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
x guru.......
se dall'idea passi al progetto scopri che ci sono un sacco di cose che non quadrano..........................
x margutte
ecco cosa ormai e diventato d'uso quasi comune su i serf..................................


Allegati:
MK111_02-960x466[1].jpg
MK111_02-960x466[1].jpg [ 32.29 KiB | Osservato 1508 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 18/01/2018, 15:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2878
Località: (UD)
franco ha scritto:
x guru.......
se dall'idea passi al progetto scopri che ci sono un sacco di cose che non quadrano..........................

ne hai gia' una idea di cosa non quadra?
hai gia' affrontato il progetto di qualcosa di simile?

ho buttato giu' i conti della serva per vedere se la cosa puo' stare in piedi... e sembra di si...
li vedi qui sopra...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 18/01/2018, 15:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2878
Località: (UD)
margutte ha scritto:
non capisco se siete seri, ma se funziona sarebbe una bomba...

certo che sono serio... poi non lo so se ci mettero' i soldi per fare il tutto o se mi fermero' alla teoria...

farlo funzionare pero' e' tutt'altro che semplice..
il problema vero e' rendere il volo stabile..

riuscire a uscire dall'acqua e' un primo passo...
poi bisogna rimanerci...


margutte ha scritto:
....perché invece giù al lago le tavole da kite su ala sono ormai una cosa comune? qual è la differenza?

che nel kite sei tu con il tuo peso e la tua bravura a mantenere in equilibrio il tutto... ( i tuoi 70kg sono praticamente tutta la massa che c'e'...)

con uno scafo da 600Kg deve essere il sistema che e' auto-livellante e stabile...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 19/01/2018, 9:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
Margutte ecco la trasformazione


Allegati:
2.jpg
2.jpg [ 16.42 KiB | Osservato 1491 volte ]
1.jpg
1.jpg [ 803.49 KiB | Osservato 1491 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 19/01/2018, 11:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/11/2009, 10:24
Messaggi: 2878
Località: (UD)
da notare come anche in quella soluzione per il kite la stabilita' orizzontale viene data da un fine equilibrio di angoli d'attacco:

l'ala davanti ha un angolo d'attacco maggiore di quella dietro...
in modo che se aumenta troppo la "cabrata" l'ala davanti stalla (e la portanza cala), mentre quella dietro continua a fornire la portanza e l'insieme genera una coppia a picchiare che ti riporta orizzontale..

Viceversa se tendi a "picchiare", l'ala anteriore per un po' continua a generare portanza, mentre quella dietro si trova l'angolo d'attacco troppo negativo e genera deportanza... ossia ti riporta di nuovo orizzontale...

un po' quello che avevo pensato come sistema per stabilizzare orizzontalmente il volo...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 19/01/2018, 14:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16/02/2010, 15:13
Messaggi: 3226
guru70 ha scritto:
... ( i tuoi 70kg sono praticamente tutta la massa che c'e'...)

con uno scafo da 600Kg deve essere il sistema che e' auto-livellante e stabile...

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

_________________
Piccolo è meglio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: e se dalla crisalide passo alla farfalla?
MessaggioInviato: 20/01/2018, 11:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
Guru.....!!!!!!
capisco che ormai la crisi occupazionale investe tutta l'Europa ed è facile che gente acculturata si trovi a dover fare lavori umili per sopravvivere...... ma avere il culo di assumere una serva laureata in fluidodinamica è davvero notevole :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it