Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 15/12/2019, 16:08

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 17/10/2011, 22:12 
Non connesso

Iscritto il: 04/11/2009, 18:57
Messaggi: 832
Ho provato a postare la stessa domanda su ADV....70 visualizzazioni...nessuna risposta!!
Spero, qui, di trovare qualche info.
La mia domanda è questa: quali sono i vantaggi di una prua rovesciata ( sullo stile di quella di oracle o alinghi, per intendersi).
Più velocità? meno attrito? Non ricorre un rischio maggiore di incappellamento in caso di onda?
Grazie per chi saprà e vorrà rispondere
Giovanni

_________________
"Noi fummo i Gattopardi, i Leoni; quelli che ci sostituiranno saranno gli sciacalletti, le iene"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 7:45 
Non connesso

Iscritto il: 05/11/2009, 18:02
Messaggi: 3741
Nel blog c'è il link a "Progettazione Nautica", è un bel blog di progettazione. Puoi scrivergli, lui ti risponderà. ;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 7:53 
Non connesso

Iscritto il: 04/11/2009, 18:57
Messaggi: 832
Ho trovato delle notizie interessanti; appena ho tempo, posto.

_________________
"Noi fummo i Gattopardi, i Leoni; quelli che ci sostituiranno saranno gli sciacalletti, le iene"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 9:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
ecco una traduzione recuperata un pò di tempo fa che adesso torna utile.


percing bow


ORACOLE VINCE LA 33° COPPA AMERICA
L'equipaggio americano di ORACLE vince la seconda ed ultima regata di questa stranissima 33° Coppa America.
Ancora non si sa nulla di certo riguardo alla prossima edizione, anche se presumibilmente si terrà negli Stati Uniti.
E' ufficiale invece che il Challenger of Records (rappresentante degli sfidanti) è Vincenzo Onorato leader del team Mascalzone Latino, già presente nelle edizioni del 2003 e 2007.

In questo post però, come promesso, vorrei parlare di un aspetti tecnico di questi multiscafi così evoluti, la PRUA PERFORANTE
La PRUA PERFORANTE indica una forma di prua rovesciata, la parte inferiore si allunga sull'acqua mentre quella superiore è molto più arretrata.
Un dritto di prua con inclinazione inversa insomma, dopo la prua classica con slanci generosi si sono diffuse le prue verticali e adesso fanno il loro ingresso le PRUE PERFORANTI con slancio negativo.
Queste prue non solo hanno lo slancio invertito ma mostrano una disposizione dei volumi totalmente capovolta, i volumi maggiori si trovano in basso mentre salendo di quota avviene una rastremazione.
La ragione di questo cambiamento radicale di geometria è la ricerca di un comportamento che non tende a superare l'onda salendoci con la prua ma a "bucarla" passandoci attraverso, da qui il termine.
Chiunque ha esperienza di navigazione a vela con derive o piccoli catamarani sa che quando si mette la prua sotto l'acqua la barca si ferma bruscamente e si corre il rischio di ribaltarsi in avanti, se la velocità è sostenuta.
Perché quindi una prua che si immerge ?
Le prue classiche sono pensate per riuscire a stare al di sopra dell'onda permettendo uno scavalcamento della stessa da parte della barca, questo comporta un beccheggio sostenuto che ovviamente influisce sulla velocità.
Se siamo in presenza di un moto ondoso importante con onde formate scavalcarle è la soluzione obbligata come dimostrano le barche che fanno regate oceaniche.
Se invece si regata in acque calme e con multiscafi dalle dimensioni imponenti diventa vantaggioso passare attraverso le onde, diminuendo drasticamente il beccheggio a tutto vantaggio della stabilità e quindi della velocità media dell'imbarcazione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 9:32 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12802
Località: Arese
franco ha scritto:
....
Se invece si regata in acque calme...



Biondina nera, il catamarano sportivo di 6 metri di Miceli, aveva questo tipo di prua nel tentativo di mantenere una buona velocità attraversando l'onda oceanica e diminuendo il rischio di ribaltarsi in avanti.
Il problema ogni volta che il catamarano rallenta è lo spostamento dell'apparente verso poppa. Ciò obbliga ad una continua attenzione alla regolazione delle vele per evitare la scuffia. Purtroppo questa soluzione è funzionale, ma al contempo molto poco comoda perché obbliga l'equipaggio a continue docce anche su grandi scafi, inoltre (credo) ci sia un effettivo vantaggio soprattutto sui multiscafi e meno sui mono oceanici che anzi vediamo tendono sempre più ad aumentare i volumi per raggiungere l'effetto "sasso nello stagno" anche questo sistema è foriero di navigazioni alquanto scomode non più per l'effetto bagnato, ma per la sensazione di viaggiare su un F18 in un ciclone mentre un maniscalco ferra i cavalli di Caster.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 9:49 
Non connesso

Iscritto il: 15/11/2009, 16:44
Messaggi: 2843
Paddy ha scritto:
franco ha scritto:
....
Se invece si regata in acque calme...



Biondina nera, il catamarano sportivo di 6 metri di Miceli, aveva questo tipo di prua nel tentativo di mantenere una buona velocità attraversando l'onda oceanica e diminuendo il rischio di ribaltarsi in avanti.
Il problema ogni volta che il catamarano rallenta è lo spostamento dell'apparente verso poppa. Ciò obbliga ad una continua attenzione alla regolazione delle vele per evitare la scuffia. Purtroppo questa soluzione è funzionale, ma al contempo molto poco comoda perché obbliga l'equipaggio a continue docce anche su grandi scafi, inoltre (credo) ci sia un effettivo vantaggio soprattutto sui multiscafi e meno sui mono oceanici che anzi vediamo tendono sempre più ad aumentare i volumi per raggiungere l'effetto "sasso nello stagno" anche questo sistema è foriero di navigazioni alquanto scomode non più per l'effetto bagnato, ma per la sensazione di viaggiare su un F18 in un ciclone mentre un maniscalco ferra i cavalli di Caster.



Secondo me è quasi quasi vero il contrario.

Anche nei multiscafi veloci (F18, ad esempio), il volume delle sezioni prodiere è in continuo aumento, per evitare la rovinosa scuffia di prua che si verifica se l'onda riesce ad arrestare lo scafo, con l'effetto di un apparente che si sposta bruscamente come ha detto Paddy.

Perciò la prua alta, cioè sollevata rispetto all'acqua, è importante, ed un volume immerso che si protende oltre la coperta sicuramente aiuta ad innescare il sollevamento, mentre non serve la prua tradizionale, perché lo scafo non deve fendere l'onda ma sollevarsi; ed in questo anche il gennaker lo aiuta, sollevando la prua e favorendo una andatura planante.

Poi anche nelle navi da carico (ed in certe navi da guerra) è presente un bulbo oltre il tagliamare, al di sotto del galleggiamento, credo proprio per sollevare la prua ed evitare che l'onda salga in coperta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 9:59 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: 04/11/2009, 17:08
Messaggi: 12802
Località: Arese
In effetti pare poca, ma lo spostamento dei volumi in basso su un catamarano può essere significativo, probabile mi stia sbagliando e che questa soluzione serva a non immergere la prua e al contempo a prua immersa a mentenere una buona penetrazione.
Il bulbo serve invece a creare una contro onda che diminuisce quella creata dalla prua migliorando la penetrazione e anche ad allungare lo scafo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 10:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2010, 16:35
Messaggi: 361
Località: barlassina
sara che a me la prua sommersa mi ricorda gli incrociatori della prima guerra mondiale...

Immagine

ma nonmisembra una cosa molto intelligente per una piccola barca dove le strutture che assorbono
certi colpi sono decisamente inferiori a quelle di un incrociatore

_________________
le piccole barche... fanno grandi i Capitani !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 10:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2009, 10:47
Messaggi: 1236
la parte a prua immersa nelle grandi navi ha fatto risparmiare consumi ed aumentare velocità.
A me piace pensare sia nata dallo studio dei delfini:
Al posto della solita prua a “V”, nelle enormi navi che si costruiscono oggigiorno, viene usata una struttura simile al muso del delfino. Una prua così sagomata solca la superficie dell’acqua più efficacemente, ottenendo pertanto una navigazione più veloce ed un minore consumo di energia. Con questo tipo di prua si risparmia fino al 25% del carburante.


Allegati:
p073_1_09[1].png
p073_1_09[1].png [ 52.82 KiB | Osservato 6924 volte ]
p073_1_08[1].png
p073_1_08[1].png [ 100.59 KiB | Osservato 6924 volte ]
picture55[1].jpg
picture55[1].jpg [ 7.06 KiB | Osservato 6924 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vantaggi della prua rovescia
MessaggioInviato: 18/10/2011, 11:26 
Non connesso

Iscritto il: 05/11/2009, 18:02
Messaggi: 3741
TES550, il Viko in meglio:

Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it