Marinai di Terraferma

Forum dei marinai carrellatori
Oggi è 17/11/2019, 19:42

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Terremoti dei giorni scorsi
MessaggioInviato: 30/01/2012, 11:21 
Non connesso

Iscritto il: 15/11/2009, 16:44
Messaggi: 2843
Così, tanto per gradire..

Terremoto 27 gennaio 2012: spiega l'Istituto Nazionale Geofisica
„Come è accaduto nei terremoti avvenuti nei giorni scorsi il Reggiano e prima ancora il Veronese, è stato ancora oggi il movimento della placca Adriatica all'origine della scossa di magnitudo 5.4 che ha colpito l'area compresa fra Parma, Massa Carrara e Reggio Emilia.

E' quindi ancora una volta il movimento della placca Adriatica l'unico legame, indiretto, fra il terremoto di oggi, quelli del Reggiano e la sequenza registrata nel Veronese nella notte fra il 24 e il 25 gennaio, ha rilevato il sismologo Alessandro Amato, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

A Nord-Est la placca Adriatica spinge verso l'Europa e in questo movimento scorre sotto le Alpi, generando terremoti nella zona di Verona e poi verso il Friuli e le Prealpi; scendendo in direzione Sud, invece, si piega gradualmente sotto l'Appennino, inarcandosi.

E' stato questo movimento a generare il terremoto nel Reggiano, in un'area più vicina alla pianura e con una pericolosità sismica classificata come medio-bassa, così come oggi ha colpito un'area più vicina ai rilievi e classificata con una pericolosità medio-alta“

Come si vede nella carta allegata, il fronte esterno delle strutture appenniniche, cioè della catena montuosa, è sepolto sotto i sedimenti recenti della pianura padana.

All'altezza di Parma-La Spezia, una importante linea di faglia "porta avanti" il fronte appenninico, il quale risulta visibilmente più avanzato al sud-est rispetto al nord-ovest di questa allineamento; il quale invece è trasversale al fronte stesso.
Lungo questa linea, quindi si potrebbe essere sviluppato l'attrito tra la parte più avanzata e quella rimasta indietro, e l'accumulo di energia elastica che deriva dalla deformazione delle strutture sepolte. Quando questa energia supera la resistenza di attrito, e si rilascia, si genera il terremoto.

Così, tanto per dirne una che non c'entra niente con il navigare ..


Allegati:
placca adriatica-4.jpg
placca adriatica-4.jpg [ 176.89 KiB | Osservato 965 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Terremoti dei giorni scorsi
MessaggioInviato: 30/01/2012, 22:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/11/2009, 21:19
Messaggi: 1827
Località: roma
Jocondor ha scritto:
Così,

Così, tanto per dirne una che non c'entra niente con il navigare ..

C'entra poco con il navigare ma e' interessante....

_________________
Ex: Aura (CNA - Brezza 22 ) http://lamiabarcabrezza22.myblog.it
Gli stolti corrono ove i saggi non osano nemmeno avventurarsi


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it